Intervista doppia: Martinese-Pizzuti

Il giovedì è il giorno dell’intervista doppia, questa settimana è la volta di Alessandro Pizzuti e Marco Martinese.

Cosa ti piace di più di Battipaglia?

Martinese: “Essendo cresciuto a Battipaglia quello che apprezzo di più è il calore e la generosità della gente”.

Pizzuti: “Amo Battipaglia perché non vive nella frenesia delle medio-grandi città, ed il popolo battipagliese è sempre amichevole e cordiale”.

Mozzarella o pizza?

Martinese: “Pizza”.

Pizzuti: “Pizza ad occhi chiusi!”.

Marco Martinese

Marco Martinese

Mare o montagna?

Martinese: “Mare”.

Pizzuti: “Mare, infatti Marco ogni estate mi ospita nella sua casa al mare”.

Come trascorri il tempo quando non sei in campo?

Martinese: “Quando non studio mi piace uscire con gli amici”.

Pizzuti: “La maggior parte del tempo è occupata dallo studio, ma trovo sempre un po’ di spazio per i miei hobby, come ascoltare musica e uscire con i miei amici”.

Ed ora parliamo di basket. Quali emozioni regala giocare al Pala Zauli?

Martinese: “Giocare al Pala Zauli ti regala grandi emozioni e soltanto chi lo ha già fatto può capire come ci si sente”.

Pizzuti: “È la mia seconda casa, passo quasi più tempo qui che a casa, e giocarci regala emozioni che non ci sono aggettivi per descriverle. Infatti il Pala Zauli è sempre pieno e caloroso, nei momenti di difficoltà si trasforma come 6° uomo in campo, ti dà quella carica in più che pochi palazzetti in Italia riescono a darti”.

-1 a cinque secondi dalla fine, tiri o passi la palla?

Martinese: “Passo la palla a Pizzuti”.

Pizzuti: “Cerco di costruire il tiro migliore che porti la squadra alla vittoria, se è il mio lo prendo senza alcuna pressione”.

Alessandro Pizzuti

Alessandro Pizzuti

Un pregio del tuo compagno di squadra?

Martinese: “E’ istintivo, intelligente e generoso”.

Pizzuti: “Marco ed io siamo amici sin da piccoli, di pregi ne ha tanti ma ciò che lo distingue dagli altri è quello di avere una pazienza infinita che sopprime qualche mio piccolo difetto”.

Un difetto del tuo compagno di squadra?

Martinese: “Diciamo che non è molto puntuale”.

Pizzuti: “L’ unico difetto che ha, è quello di non amare particolarmente le feste, che invece io adoro tanto, pertanto non possiamo condividere insieme alcuni momenti di divertimento e spensieratezza”.

Comments are closed.