Intervista doppia: Pastena-Rauti

Il giovedì è il giorno dell’intervista doppia, questa settimana è la volta di Chiara Pastena e Luisa Rauti.

Cosa ti piace di più di Battipaglia?

Pastena: “Lo hanno praticamente detto tutti ma è verissimo, l’ambiente qui a Battipaglia è stupendo. Per me questa è la prima esperienza fuori casa e prima di approdare in questa città avevo un po’ di timore, ma le ragazze della squadra insieme a tutta la società mi hanno fatto sentire da subito parte integrante del gruppo”.

Rauti: “Passare da una grande città come Torino a una piccola come Battipaglia mi ha fatto molto effetto in un certo senso Ma piano piano, sono riuscita a trarre molti vantaggi, uno dei quali è che tutto è a portata di mano. Poi non si può non notare l’affetto ed il calore della gente”.

Chiara Pastena

Chiara Pastena

Mozzarella o pizza?

Pastena: “Pizza”.

Rauti: “Pizza”.

Mare o montagna?

Pastena: “Mare”.

Rauti: “Montagna”.

Come trascorri il tempo quando non sei in campo?

Pastena: “Frequentando ancora il liceo la maggior parte del mio tempo al di fuori del campo è occupato dallo studio, ma quando non bisogna fare i cosiddetti “compiti per casa”, o dormo oppure esco”.

Rauti: “Se sono a casa cerco il più possibile di riposare e studiare, invece quando sono fuori mi piace uscire con i miei amici e stare con il mio ragazzo. Alla sera non può mancare la mia musica per ripensare a tutta la giornata trascorsa con i suoi pro e i suoi contro”.

Ed ora parliamo di basket. Quali emozioni regala giocare al Pala Zauli?

Pastena: “Regala emozioni molto forti. Fino ad oggi, non ho mai avuto il piacere di giocare con il palazzetto pieno, ma nonostante questo posso affermare che si provano davvero belle sensazioni quando si gioca qui”.

Rauti: “Quando si riempie è una bolgia, vedere tutta quella gente che viene apposta a fare il tifo per la tua squadra e per te fa venire i brividi. Anche quando si perde sono tutti li pronti a batteri il cinque”.

-1 a cinque secondi dalla fine, tiri o passi la palla?

Pastena: “Senza dubbio tir…no, non scherziamo, passo la palla ahahah. A parte gli scherzi, dipende dalla situazione, cercherei sicuramente di prendere la decisione migliore per la squadra”.

Rauti: “Mmm, sarebbe strano se non dicessi tiro”.

Luisa Rauti

Luisa Rauti

Un pregio della tua compagna di squadra?

Pastena: “Luisa è fantastica, è super simpatica. Sa sempre come tirarti su di morale ed è una combattente, non si arrende mai”.

Rauti: “Chiaretta è la persona che vorresti avere sempre accanto, quando sei triste viene a consolarti e riesce sempre con i suoi maledetti video (che ancora devo capire dove li trova) a strapparti un sorriso. È sempre ma dico davvero sempre disponibile. Per non dimenticare che ogni domenica ci fa trovare il cornetto a tutte quante!”.

Un difetto della tua compagna di squadra?

Pastena: “È un po’ testarda”.

Rauti: “Ogni volta, puntualmente, quando siamo tutte pronte per scendere insieme, lei va a lavarsi i denti!”.

Comments are closed.