La Treofan Eccellenza sfiora il colpaccio “Bravi comunque!”

E’ mancato poco, davvero. Che peccato, ma bravi comunque. Serviva una risposta, soprattutto dal punto di vista dell’orgoglio, e questa è arrivata in tutto e per tutto da parte dell’under 18 Eccellenza della Treofan Battipaglia.

In casa della Tiber Roma, reduce dalla vittoria di Avellino e considerata da molti come la candidata numero uno alla vittoria, i biancoarancio hanno giocato con quella voglia matta di dimenticare definitivamente la sconfitta dell’esordio con il Francavilla. Purtroppo, però, non è bastato per espugnare la Palestra Tiber, nonostante il recupero in extremis del capitano Francesco Santoro. Sotto di quattro lunghezze dopo dieci minuti, la Treofan sembra mollare nel secondo periodo. Tutta colpa di qualche contropiede di troppo che favorisce i padroni di casa.

Emanuele Giorgi

Emanuele Giorgi

Eppure, nonostante il -17 all’intervallo lungo, la PB63 non perde le speranze e torna a giocare la propria pallacanestro. Quella che rimette tutto in discussione. Un terzo quarto quasi perfetto dà il là ad un ultima frazione spumeggiante, dove a ventitré secondi dalla fine arriva anche la possibilità per pareggiare o addirittura vincere la partita. Proprio sul più, però, si interrompe la rimonta, finisce 62-58: “Ma i ragazzi hanno dimostrato di avere grande carattereammette Raffaele Porfidia -, a tutti devo fare i complimenti per la prestazione che hanno disputato. Non posso rimproverargli nulla, sfortunatamente abbiamo pagato l’intensità e la fisicità che, specialmente nel Lazio, è superiore a molte squadre”.

Treonfa: Santoro 11, Pagano 8, Cucco, Visconti, Longobardi 10, Pizzuti ne, Martinese ne, Sica ne, Carfora 4, Amato, Giorgi 25. Coach: Porfidia

Comments are closed.