Ko a Caserta

Dopo Avellino anche la trasferta di Caserta non sorride all’under 18 Eccellenza (78-53). Al Pala Maggiò i biancoarancio (quasi tutti del 1999), nonostante percentuali non altissime, mostrano all’inizio un gioco corale molto interessante, fatto di buona circolazione e buoni contropiedi.

18 eccPrimo quarto quindi piacevole, in cui le squadre si affrontano a viso aperto e con la Juve che sfrutta le qualità molto perimetrale dei cinque uomini schierati in quintetto da coach Corbo. Di contro la Treofan inizia a dover fare i conti con il problema falli. Questo costringe a mischiare un po le carte. Poi complice un calo di tensione, che risulterà alla fine fatidico, si passa dal vantaggio al -10. Al rientro dagli spogliatoi, comunque, Battipaglia è ancora in palla e cerca la rimonta. Ma nuovamente i problemi di falli e le amnesie di troppo scaturiscono diverse palle perse che aprono di fatto il campo ai contropiedi di Caserta brava a capitalizzare anche col tiro da tre punti: “Resta il rammarico per un parziale troppo largo nel punteggio per quello che invece abbiamo fatto vedere nei primi tre quarti contro una Caserta ben allenatadice coach Aldo Russo -. E’ importante continuare a lavorare intensamente, sapendo che serve ancor più disciplina e che bisogna avere la giusta capacità mentale per reagire ai break che si possono subire nel corso di una gara”.
JUVE CASERTA-TREOFAN BATTIPAGLIA 78-53 (12-15, 23-10, 18-14, 25-14)
Treofan: Spera 2, Romanelli 10, Barra 4, Ragusa, Martinese, Pellicano, Vietri 8, Sconza 8, D’Emilio 10, Vigilante 9, Solimeno, Galizia 2. Coach: Russo

Comments are closed.