18 Elite: coach Russo “Lo spareggio? Un punto di partenza”

Sono giorni di riflessione, di analisi. Di sicuro non di delusione vista la prova offerta contro i campioni in carica della Dinamo Sassari, ma soprattutto viste le prove offerte negli ultimi due mesi della stagione.

Aldo Russo

Aldo Russo

Che sono servite per archiviare, dal punto di vista dei risultati, una prima parte di annata trascorsa prevalentemente con il chiaro intento di crescere e trovare la giusta amalgama tattica e di squadra, quella che di fatto è servita per arrivare fino allo spareggio di Roma di giovedì scorso: “Arrivare a questo appuntamento è stato un risultato importante, ci ha permesso di confrontarci con un livello decisamente molto alto. I ragazzi, dopo i primi minuti non facili, si sono sbloccati ed hanno fatto bene, poi purtroppo nella ripresa non siamo stati più bravi a rispettare il piano garal’analisi del responsabile del settore giovanile Aldo Russo -. La crescita del gruppo, comunque, è evidente ed è stata costante da agosto scorso ad oggi, una crescita sia individuale che di collettivo che è stata possibile grazie al lavoro dell’intero staff. In più, e questo era fondamentale, si è passati dal concetto dell’io a quello del noi, un concetto che ci ha permesso di vincere l’elite e la final three. Appuntamenti ai quali siamo arrivati pronti dopo una parte iniziale di stagione vissuta con un po’ di fatica in quanto era necessario far diventare squadra un gruppo totalmente nuovo e sotto età rispetto agli standard della categoria. Direi che tutti i risultati raggiunti in questa stagione rappresentano un punto di partenza per il futuro”.

Comments are closed.