Sconfitta per la Treofan Battipaglia nella quarta giornata della serie B Old Wild West

Una prestazione di grande intensità non basta alla Treofan Battipaglia di coach Sanfilippo che esce sconfitta dal Palasport Mangano per 80-73 contro la Irritec Costa d’Orlando. Il primo quarto si tinge rapidamente di bianco-arancio, si apre infatti con un parziale di 0-11 e una difesa impeccabile della PB63 che impedisce alla squadra siciliana di trovare la via del canestro per i primi 4 minuti di gioco. Costa d’Orlando ha una reazione di orgoglio e riesce a portare il parziale sul 17-19. Il secondo quarto sarà decisivo per indirizzare la gara al risultato finale, il capitano della squadra bianco-rossa Marinello è inarrestabile dai 3 punti e con tre triple consecutive porta il risultato a favore della propria squadra. All’intervallo il tabellone reciterà 50-35 per i padroni di casa. Dopo l’intervallo lungo la squadra di coach Sanfilippo entra sul parquet con determinazione, difendendo con grinta e portandosi a -7, prima di subire due triple nei secondi finali del quarto. Nell’ultima frazione di gioco la squadra campana cerca di mettere in campo tutte le proprie risorse per ridurre la forbice dello svantaggio, conquistando molti possessi e cercando spesso il tiro da 3 punti, ma gli sforzi servono solo a portare il distacco finale sul -7. La Treofan Battipaglia, nonostante la sconfitta, ha disputato una buona gara di qualità e di intensità che può far ben sperare i tifosi per le prossime gare. Domenica la PB63 sarà impegnata a Valmontone contro la Virtus che in questo avvio di campionato ha conquistato 4 punti nelle 4 gare disputate.

Irritec Costa d’Orlando-Treofan Battipaglia 80-73

Parziali: 17-19; 50-36; 62-49; 80-73.

Irritec Costa d’Orlando: Marinello 25, Balic 10, Fort, Di Coste 11, Forte 12, Giglia ne, Triassi ne, Paunovic, Sorrentino 6, Pozzi 16. Coach: Giuseppe Condello.

Treofan Battipaglia: Norcino 13, Visconti ne, Cuccarese 12, Di Capua 16, Santoro 2, Pagano, Anumba 12, Federico, Filippi 6, Visentin 12. Coach: Antonino Sanfilippo.

Comments are closed.