A1 Femminile – La nuova denominazione è O.ME.P.S. BricUp Battipaglia

C’è una grande novità in casa PB63. A seguito della partnership nata da pochi giorni tra la Polisportiva Battipagliese e l’azienda DFL gruppo Lamura (di Sala Consilina) la squadra che disputerà il prossimo campionato di Serie A1 Femminile aggiungerà ad O.ME.P.S. anche BricUp alla propria denominazione, presentandosi, dunque, ai nastri di partenza, come “O.ME.P.S. BricUp Battipaglia”.

BricUp è uno dei servizi offerti dall’azienda DFL, segnatamente un’app da essa creata per venire incontro alle esigenze di rivenditori e consumatori. Ma di questo (e più diffusamente) e di tanto altro ci ha parlato il titolare dell’azienda DFL, Pasquale Lamura, nell’intervista che ci ha concesso.

Cosa ha spinto l’azienda DFL ad intraprendere la bellissima avventura di essere main sponsor di una squadra che disputerà il massimo campionato di basket femminile?

– La nostra azienda è sempre stata molto vicina al mondo dei giovani e dello sport in generale con una certa predisposizione per il calcio e per il calcio a 5. A tal proposito, siamo già main sponsor di una squadra di calcio a 5 che è stata promossa in Serie B la cui sponsorizzazione rappresenta un progetto piuttosto grande e importante per la nostra azienda. Pertanto, è tale sentimento di vicinanza nei confronti dello sport e dei giovani ad aver spinto l’azienda DFL a guardarsi anche oltre. Il basket, come il calcio a 5, è uno di quegli sport considerati ancora, lo dico tra virgolette, puliti. Con questo voglio dire che è tra quegli sport capaci di esercitare molteplici e positivi aspetti educativi sui giovani, spingendoli alla vicinanza, all’incontro, al voler stare insieme, al saper fare strada, al divertirsi. Il basket, insomma, è uno di quegli sport nei quali ci si diverte ancora. La nostra è un’azienda giovane e dinamica dunque è, inevitabilmente, molto attenta e particolarmente vicina al mondo dello sport e a quello giovanile. Inoltre, è sempre bello supportare progetti importanti, come quelli legati allo sport, quando sono sviluppati da realtà territoriali, come lo è la Polisportiva Battipagliese. 

 

– Ci parli un po’ dell’azienda DFL. Di cosa si occupa? Come e dove si svolge la sua attività?

– La DFL è un’azienda di distribuzione operante principalmente nel settore della ferramenta, ma non solo … tant’è vero che si rivolge anche a canali quali quelli della rivendita di casalinghi, prodotti edili e agrari, materiale per infortunistica, utensileria. L’azienda – fondata, tanti anni fa, da mio padre e che vede la presenza anche di mio fratello Francesco, in qualità di Amministratore – è cresciuta davvero tanto negli ultimi anni: basti considerare che serve un mercato che si estende dalla bassa Toscana fino alla Sicilia, abbracciando, dunque, il centro-sud d’Italia. La nostra è, sostanzialmente, un’attività di grossismo: siamo i distributori di circa 6000 rivendite all’interno del suddetto territorio da noi coperto e per quanto riguarda tutti i materiali summenzionati. Gestiamo circa 30 mila articoli e uno dei punti di forza che abbiamo migliorato tanto negli ultimi anni è il servizio al cliente sul quale noi puntiamo tanto non solo a livello quantitativo (vale a dire in termini di volume, ossia di articoli che possiamo offrire oppure all’ampiezza della nostra rete vendita – che, tra l’altro, consta di più di 45 agenti che seguono i nostri clienti quotidianamente), ma anche a livello qualitativo, ossia come eccellenza nei servizi da noi offerti, da quello del trasporto e delle consegne (basti pensare che, in alcune zone, facciamo meglio della consegna in 24 ore facendo arrivare la merce nella stessa giornata in cui ci è stata richiesta … e che, anche quando si tratta di effettuare consegne in zone lontane, non si va mai oltre i 2-3 giorni) nonché ai servizi di comunicazione e agli aggiornamenti continui (abbiamo un ufficio acquisti composto da vari buyer che restano sempre aggiornati e propongono articoli nuovi e nuove idee per il mercato).

 

– La Polisportiva Battipagliese scenderà in campo con la denominazione di BricUp Battipaglia. Cos’è “BricUp”?

– BricUp è uno degli ultimi servizi nati da idee dell’azienda DFL per i suoi rivenditori. Si tratta di un’app dedicata al consumatore per mettere in contatto il consumatore con il rivenditore. Attraverso l’app speriamo di guidare ed aiutare il consumatore nella scelta degli articoli. Il consumatore, inoltre, in piena libertà, da casa, comodamente seduto sul divano o appena ha 5 minuti di tempo, accedendo alla nostra app e consultandola verrà a conoscenza delle promozioni, degli articoli e delle nostre attività e, una volta individuati l’articolo o la promozione che gli interessa, l’app “BricUp” gli indicherà qual è negozio più vicino a lui dove può effettuare l’acquisto. In questo modo otteniamo un duplice risultato: sostenere l’economia territoriale (indirizzando al punto vendita sotto casa) e offrire un servizio ai nostri rivenditori. Inoltre, è molto utile per i consumatori che, di qualunque cosa avessero bisogno (un trapano, un vaso, dei guanti, giusto per fare qualche esempio) tramite l’app possono scoprire se l’articolo è o non è in promozione, possono conoscerne le caratteristiche, il prezzo di vendita e il negozio più vicino dove poterlo acquistare. In tal modo, entri direttamente in contatto con il negozio di riferimento e con i servizi che esso può offrirti (come la consegna direttamente a casa e gratuita o la prenotazione e il ritiro in un determinato orario in negozio). In tal modo, entrando nel negozio sotto casa stai favorendo l’economia del tuo territorio e stai facendo qualcosa di utile anche per te, dal momento che puoi usufruire di opportunità vantaggiose per operare altri acquisti ai quali in quel momento non pensavi. Tutto questo, ribadisco, per promuovere e sostenere l’economia del territorio, cosa importantissima ricordando che l’Italia è un Paese il cui tessuto economico è fortemente caratterizzato dalle piccole e medie imprese, pertanto è giusto e doveroso, da parte nostra, dare una mano ai nostri partner da questo punto di vista. L’app è nata a maggio, subito dopo il lockdown, e già ci sta dando grandi soddisfazioni sia in termini di numero di download che di partecipazione dei rivenditori che ci chiedono di essere lì presenti per poter entrare in contatto con i consumatori. Si tratta, insomma, di un progetto al cui teniamo tanto, innovativo per il nostro settore e anche “controcorrente” dal momento che non è un’app che vende prodotti, non è un’app sulla quale fare acquisti, ma che ti aiuta e ti guida negli acquisti da effettuare presso i nostri rivenditori.

 

– Il marchio BricUp, in quanto stampato sulle canotte di Battipaglia, sarà “indossato” da giocatrici italiane e straniere molto importanti e avrà notevole visibilità in Italia e all’estero. Come La fa sentire tutto ciò?

– Tale opportunità ci riempie di orgoglio e ci fa felici perché ci permette di ottenere il risultato che volevamo e che ci aspettiamo, ossia dare più visibilità al marchio “BricUp” e, soprattutto, all’app, al suo download ed al suo utilizzo … aspetti, questi, ai quali teniamo moltissimo perché si tratta di un servizio gratuito che offriamo ai nostri rivenditori e, come tutti i servizi, vogliamo che venga utilizzato nel migliore dei modi. Potevamo creare un’app diversa, attraverso la quale lucrare e vendere dei prodotti, ma non è questa la nostra politica. La nostra politica è sempre quella di salvaguardare e tutelare il rivenditore che per noi è un partner più che un cliente. Pertanto, maggiore attenzione diamo al marchio, all’utilizzo e ai download dell’app, maggiore è la nostra soddisfazione.

 

La PB63 dà il proprio caloroso benvenuto all’azienda DFL nella propria famiglia, ringraziandola per il preziosissimo supporto offerto. La speranza è che il percorso intrapreso insieme possa essere lungo e ricco di successi e soddisfazioni.

 

Ufficio Stampa Polisportiva Battipagliese

Comments are closed.