Cavaliere e la stagione della sua Treofan “Annata positiva”

La mente è ancora rivolta alle ultime ore, quelle nelle quali è mancata solamente la zampata vincente per non abbandonare con troppo anticipo la Finale Nazionale Under 16.

Mauro Cavaliere

Mauro Cavaliere

Quella che tutte volevano onorare al meglio, per di più davanti al proprio pubblico. Ma le tre sconfitte in altrettante gare hanno condannato la Treofan Battipaglia che ora non può far altro che leccarsi le ferite. Poche parole e tanta voglia di imparare anche dalle giornate negative. Le parole, però, le ha utilizzate coach Mauro Cavaliere per analizzare la Finale e non solo: “Non è certamente una scusante ma, quando vuoi analizzare nella sua totalità una stagione sportiva, devi fare i conti anche con i numerosi infortuni che possono condizionarti. E noi siamo arrivati all’ultimo appuntamento, quello più importante e prestigioso, con quattro giocatrici in infermeria e due in non perfette condizioni. Aspetto che ha pesato, inevitabilmente, dal punto di vista fisico, rotazioni ridotte ed una conseguente mancanza di lucidità nei momenti finali dei vari incontri. Quelli che di fattoprosegue il tecnico della Treofan Under 16 -, ci hanno penalizzato. E per questo c’è indubbiamente rammarico. Nel complesso, comunque, è stato un anno positivo, un anno che al suo fianco ha certamente uno smile sorridente. Non dimentichiamoci che questo è un gruppo totalmente nuovo. Da loro bisogna ripartire in vista del futuro, quindi anche dalle giocatrici che hanno avuto meno spazio ma che saranno utilizzate con maggiore frequenza in futuro. Servirà solo qualche piccolo innesto per modellare ulteriormente il roster“.

Comments are closed.