Tanto cuore non basta con Ragusa. Riga “Usciamo a testa alta, ma…”

Dopo i primi quaranta minuti casalinghi il messaggio lanciato dalla Techmania Battipaglia è molto chiaro “Chi vuole vincere allo Zauli dovrà combattere fino all’ultimo secondo”.

E’ così è stato anche per i vice campioni d’Italia che si sono imposti 68-79 al termine di un match comandato dalla fine del primo quarto ma mai chiuso definitivamente. All’inizio, infatti, la squadra di Riga riesce a mettere anche la testa avanti con il canestro di Williams (10-9). Pierson, poi, sale in cattedra e decide di riportare in vantaggio le siciliane. La gara è bella ed il folto pubblico del Pala Zauli si diverte, soprattutto quando Treffers piazza la tripla del -8 (19-27) a metà secondo periodo. Ma Ragusa è sempre chirurgica al momento giusto e riesce a non far dimezzare maggiormente il vantaggio, chiudendo di fatto il primo tempo sul +16.

la Techmania Lady

la Techmania Lady

Ma questo è un gap che non smonta la Techmania brava a gestirsi nonostante i falli e con una Tunstull che si fa rispettare nel pitturato. Proprio il centro americano mette dentro dall’arco dei tre punti la tripla del 59-72, ricadendo però si fa male alla caviglia destra ed è costretta ad uscire. Ma anche questo, e le giocate delle straripanti Ivezic e Gonzalez, non stendono al tappeto capitan Orazzo e compagne. Più volte capita anche l’occasione per portarsi sul -8, ma alla fine l’urlo resta strozzato in gola. Un urlo che comunque a fine gara il pubblico battipagliese ha rivolto alla squadra capace di conquistare subito i propri supporters nonostante tanti errori gratuiti come il 7/16 ai liberi, le 14 palle perse o il 3/15 da tre. E da qui parte l’analisi di coach Riga che ha festeggiato, nonostante la sconfitta, le 50 panchine con la PB63Lady: “Peccato, peccato davvero per i tanti errori commessi, purtroppo quando abbassiamo l’intensità accade tutto questo. Poi, però, quando riusciamo a giocare ai nostri ritmi, e quindi con voglia, determinazione e carattere, possiamo dire la nostre. Direi che usciamo a testa alta da questa gara, peccato per l’infortunio di Tunstull

TECHMANIA BATTIPAGLIA-PASSALACQUA RAGUSA 68-79 (10-19, 29-45, 48-62)

Techmania: Orazzo 4, Marchetti ne, Tagliamento 3, Bonasia 5, Ngo Ndjock 3, Williams 18,Treffers 14, Russo F. ne, Cutrupi ne, Ramò 5, Tunstull 16, Costa ne. Coach: Riga

Passalacqua: Ivezic 13, Gorini, Cinili 5, Mauriello ne, Galbiati 2, Walker 14, Gonzalez 21, Nadalin 6, Valerio, Pierson 18. Coach: Molino

Arbitri: Caforio-Mottola-Del Monaco.

Comments are closed.