D Maschile. Test incoraggiante per i ragazzi di coach Cosentino

Alla Palestra “Mauro e Gino Avella” di Cava de’ Tirreni, nel primo test amichevole della propria preseason, sono molto incoraggianti le indicazioni fornite dalla compagine di Serie D Maschile che, sebbene rimaneggiata (tra le varie assenze patite, anche quella di capitan Ambrosano), tiene testa per 40 minuti alla più quotata Cava Basket (squadra di Serie C Silver) venendo sconfitta con uno scarto davvero ridotto. Risultato finale: 73-68.

La cronaca.

Partita gradevole fin dalla palla a due. I ritmi, intensi fin dall’inizio, mostrano che le due squadre non solo stanno lavorando nel migliore dei modi in fase di preparazione, ma anche che entrambe, ognuna nel proprio campionato di appartenenza, potranno recitare un ruolo da protagonista. Nel primo quarto, è Cava a fare meglio, ma Battipaglia c’è ed è brava a non farsi distanziare più di tanto. Al 20′, i metelliani sono avanti di 9 (22-13).

Copione simile nel secondo quarto con i padroni di casa che, facendo valere la categoria superiore, fanno gara di testa, ma non riescono ad andare in fuga, anche perché, di fronte, hanno una squadra che, sebbene rimaneggiata, gioca con piglio e personalità notevoli. All’intervallo lungo, Cava ha 13 lunghezze di vantaggio (45-32).

Nel terzo quarto, è ottimo il ritorno in campo degli ospiti: i ragazzi di coach Cosentino, che continuano ad essere pienamente in partita, giocano a viso aperto evidenziando qualità tecniche e mentali considerevoli. I padroni di casa, che restano in testa, non hanno ancora ipotecato il successo finale e, per portare a casa la vittoria, dovranno mantenere alto il livello e la concentrazione anche nell’ultimo quarto. Al 30′, Cava è avanti di 12 (59-47).

Nella frazione conclusiva, a dimostrazione di quanto appena affermato, i biancoarancio mettono ulteriore pepe alla contesa avvicinandosi moltissimo ai padroni di casa. Cava, alla fine, riesce comunque ad imporsi, ma lo fa col brivido e rintuzzando una rimonta che Battipaglia non completa davvero per poco. I metelliani si impongono con il punteggio di 73-68, ma, per gli ospiti, la sconfitta non è affatto amara giacché accompagnata da una prestazione all’altezza.

A fine partita, queste le impressioni di coach Cosentino:
“Il risultato conta poco in queste gare, era più importante capire dove fossimo con il lavoro svolto in questa prima fase di allenamenti. Il match di questa sera ha evidenziato che siamo ancora un cantiere aperto e che abbiamo ampi margini di crescita. Abbiamo tenuto bene il campo dal punto di vista atletico e fisico contro una squadra più grossa di noi e con più allenamenti nelle gambe, il tutto provando a sopperire all’assenza del capitano Ambrosano.
Prima di continuare nell’analisi del match, a nome mio e di tutti i ragazzi volevo salutare Luigi Guzzo che, questa sera, era alla sua ultima esibizione in maglia biancoarancio. Guzzo ci lascia per intraprendere un nuovo percorso di studi in Toscana (a Siena, ndr): la sua è una perdita pesante sia dal punto di vista umano che cestistico, ma un premio importante per lui che vivrà sicuramente una fantastica esperienza.
Tornando alle questioni di campo, ribadisco che c’è ancora da lavorare, ma i presupposti sono ottimi. Procede bene, ad esempio, l’inserimento in prima squadra dei nostri Under: oggi i tre 2005 hanno avuto minuti importanti ed hanno risposto alla grande, applicandosi in ciò che è stato chiesto loro. Per noi è motivo di grande orgoglio far giocare i nostri ragazzi facendo crescere il movimento cestistico a Battipaglia.
Detto questo, continueremo a lavorare sodo, iniziando la seconda fase del lavoro che abbiamo programmato. I primi impegni ufficiali si avvicinano e ci faremo trovare pronti”.

Tabellino di Battipaglia:
Corvo 14, Guzzo 9, Capaccio 11, Volpe 2, Altavilla 4, Carfora 19, Grimaldi 6, Barretta, Alfinito 1, Tiberio 2. Coach: Cosentino.

 

Ufficio Stampa Polisportiva Battipagliese

Comments are closed.