Dodici domande per…Elvira Mirra

Nuova protagonista per la “Dodici domande per…”. Questa settimana è la volta di Elvira Mirra, centro dell’A3 e dell’under 19.

Quando è nata la passione per il basket?: “Quando mio fratello maggiore ha cominciato a giocare a Battipaglia. Aspettando mio fratello vedevo sempre gli allenamenti di Mauro Cavaliere, così un po’ incuriosita e un po’ invogliata dal presidente ho iniziato. Ricordo ancora il mio primo allenamento…non ho più smesso”.

Tre parole per descriverti?: “Leale, silenziosa, testarda”.

Il tuo piatto preferito?: “La parmigiana della nonna”.

Elvira Mirra

Elvira Mirra

Ed il film preferito?: “La migliore offerta”.

Dove sogni di andare in viaggio?: “In Norvegia, e poter vedere l’aurora boreale”.

L’avversaria più difficile affrontata?: Non ho molta esperienza in materia ma, per quanto ci provi, Kourt in allenamento è davvero immarcabile”.

Un modello di giocatrice?: “Elena Delle Donne”.

La migliore amica nel mondo della pallacanestro?: “Anna Djedjemel, Erica Reggiani e Lucrezia Costa”.

In cosa devi migliorare maggiormente sotto l’aspetto tecnico?: “Beh c’è molto su cui lavorare. Ma in particolare l’attacco, cercare di avere più controllo della palla”.

Hai un rito scaramantico prima di ogni partita?: “È un segreto”.

Il ricordo più bello da cestista?: “Magari sarà banale ma sicuramente questa settimana appena trascorsa, emozioni indescrivibili”.

Ed un sogno per il futuro?: “È ancora da definire, per ora penso al presente”.

 

Comments are closed.