Dodici domande per…Gianluca Carfora

E’ Gianluca Carfora della Techmania Battipaglia di serie D il protagonista della rubrica settimanale “Dodici domande per…”

Quando è nata la passione per il basket?: “E’ nata a 8 anni attraverso un videogioco per la Playstation. Da quando ho cominciato a giocare non mi sono più fermato”.

Gianluca Carfora

Gianluca Carfora

Tre parole per descriverti?: “Gentile, pigro e divertente”.

Il tuo piatto preferito?: “I Tagliolini in brodo di mamma”.

Ed il film preferito?: “Il Sogno di Calvin”.

Dove sogni di andare in viaggio?: “Ci sono un sacco di posti in cui vorrei andare, ma in particolare mi piacerebbe molto visitare Detroit”.

L’avversario più difficile affrontato?: “Leonardo Tote all’Interzona dell’anno scorso. È un giocatore impressionante e veramente difficile da contrastare”.

Un modello di giocatore?: “Jimmy Butler dei Chicago Bulls”.

Il miglior amico nel mondo della pallacanestro?: “Ne ho parecchi ma il migliore è Nicola Amato”.

Ti chiedono di presentarti come giocatore, cosa risponderesti?: Sono un giocatore di squadra e un giocatore difensivo, in più mi piace molto fare degli assist ai miei compagni”.

Hai un rito scaramantico prima di ogni partita?:  “No, non ne ho”.

Il ricordo più bello da cestista?: “La vittoria del campionato Under 17 Eccellenza e l’Interzona dell’anno scorso”.

Ed un sogno per il futuro?: “Cercare di laurearmi e continuare a praticare basket il più possibile”.

Comments are closed.