Dodici domande per…Mimmo Ambrosca

Dopo la sosta per le festività natalizie, si ritorna finalmente in campo e ritorna protagonista anche la rubrica “dodici domande per…”. Il 2015 inizia con Mimmo Ambrosca.

Quando è nata la passione per il basket?: “All’età di 8 anni grazie ad un compagno di classe”.

Tre parole per descriverti?: “Serio, quando serve molto stupido, socievole”.

Il tuo piatto preferito?: “Pasta ai frutti di mare”.

Ed il film preferito?: –

Mimmo Ambrosca

Mimmo Ambrosca

Dove sogni di andare in viaggio?: “Bora Bora a Natale”.

L’avversario più difficile affrontato?: “Luca Fabiano in allenamento, troppo imprevedibile”.

Un modello di giocatore?: “Russell Westbrook”.

Il miglior amico nel mondo della pallacanestro?: “Antonio Fasano”.

In cosa devi migliorare maggiormente sotto l’aspetto tecnico?: Devo migliorare molto e soprattutto nella lettura del gioco”.

Hai un rito scaramantico prima di ogni partita?:  “Faccio il segno della croce”.

Il ricordo più bello da cestista?: “Le Finali under 15”.

Ed un sogno per il futuro?: “Continuare a giocare a pallacanestro e portare avanti l’attività di famiglia”.

Comments are closed.