Gianluca Carfora risponde ai tifosi

Questa settimana tocca a Gianluca Carfora della Treofan Battipaglia di C Silver maschile rispondere a tutte le curiosità inviate dai tifosi biancoarancio.

Patrizio: La partita più emozionante che hai giocato?

Credo che sia stata quella di due anni fa nello spareggio per la Finale Nazionale disputata a Orte contro Bologna. Giocammo una partita ai limiti del surreale e per poco non riuscimmo a battere una delle favorite alla vittoria finale. Fu una gara veramente memorabile, ognuno diede il meglio di se”.

Gianluca Carfora

Gianluca Carfora

Leonardo: Il compagno di squadra che in assoluto ti ha insegnato più cose?

Francesco Ambrosano, gioco con lui da 4 anni ormai e mi ha insegnato tutto il necessario. Sia dentro che fuori dal campo”.

Francesca: Immagini il tuo futuro da cestista o vorresti fare altro?

Sarebbe bello continuare a fare il giocatore anche in futuro, ma non si sa mai cosa può accadere”.

Francesco: Il ricordo più divertente di tutti questi anni vissuti con la PB63?

L’ho vissuto 4 anni fa a Valdarno, andammo a giocare un torneo giovanile. La notte mentre io dormivo, i miei compagni di squadra ebbero la brillante idea di mettermi il dentifricio in faccia. Appena lo fecero mi svegliai di botto e comincia ad urlargli contro. Ci facemmo tutti una grande risata”. 

Nicola: Sei riuscito a trovare un degno sostituto per gli esercizi di coppia in allenamento?

Onestamente credo sia impossibile trovare un degno sostituto di Amato, è il miglior compagno per gli esercizi di coppia. Colui che tutti vorrebbero avere, ti incoraggia e ti sprona a fare sempre meglio. Ovviamente sto scherzando, nulla di tutto ciò è vero”.

Comments are closed.