La Polisportiva Battipagliese ricorda Giuseppe Zingaro

Serrelli

Il dirigente Serrelli consegna la targa commemorativa al padre di Giuseppe Zingaro

Giuseppe Zingaro è stato un’atleta che ha lasciato un segno nella storia della pallacanestro a Battipaglia. Originario di Sala Consilina, nel 1994, a soli 16 anni, Giuseppe venne ingaggiato dalla Polisportiva Battipagliese. Pur disputando solo poche partite da professionista in A2, Giuseppe viene ricordato ancora da tutti qui a Battipaglia, oltre che per le sue qualità umane, sopratutto per il suo impegno con la formazione juniores che portò la squadra al vertice del basket nazionale giovanile. Affezionatissimo al suo numero 4, che non ha mai abbandonato nel corso di tutta la sua carriera, Peppe Zingaro se ne è andato improvvisamente un lunedì di 13 anni fa, a causa di un fatale arresto cardiaco, all’indomani di una gara che l’aveva visto, come al solito, protagonista.

Sabato scorso, la città di Sala Consilina ha voluto dedicargli il Palazzetto dello Sport cittadino. La Polisportiva Battipagliese ha voluto rendere omaggio allo straordinario talento del suo ex atleta consegnando ai genitori del ragazzo una targa commemorativa. “E’ stato un atto doveroso da parte nostra- ha commentato il dirigente battipagliese Antonio Serrelli- Giuseppe è stato uno dei primi acquisti di quello straordinario progetto coordinato da Capobianco e Roggiani che ci portò a disputare sei finali nazionali di fila. Stiamo parlando di un ragazzo e di un giocatore che la nostra società non dimenticherà mai, ed ha voluto sottolinearlo anche in questa occasione”.

 

 

Comments are closed.