I ricordi di Sean Green “Tifosi, Mangano e Masper”

Il presente dice America uguale serie A1 Femminile, il passato invece ha visto la PB63 attingere dall’oltreoceano per la prima squadra maschile.

Sean Green in azione con la PB63

Sean Green in azione con la PB63

Tra i protagonisti che hanno indossato la canotta biancoarancio c’è Sean Green: “Ho ricordi bellissimi della mia esperienza battipagliese. Dei tifosi incredibili, un grande allenatore come Massimo Mangano e poi ho avuto il piacere di conoscere Cristiano Masper con il quale ancora oggi sono molto amico”, queste le parole di Green che arrivò a Battipaglia nella stagione 1995-1996 quando la PB63 si apprestava a giocare in serie A2. Fu presentato al pubblico battipagliese in occasione della gara amichevole con la Nazionale Militare, il 29 agosto 1995, in quella che fu anche l’unica partita giocata dalla squadra allo Zauli. In quella gara, l’ala americana con trascorsi in NBA con Utah Jazz e Indiana Pacers e in Istraele al Maccabi Tel Aviv, mise a segno ben 27 punti e mantenne una buona media realizzativa anche durante tutto il girone di andata che l’Jcoplastic chiuse solo al terzultimo posto con soli 10 punti all’attivo.

Nel girone di ritorno, poi, l’addio anticipato ed il trasferimento alla Teorematour Milano in serie A1. Nella sua ultima apparizione con la canotta battipagliese mise a segno 27 punti in occasione della sconfitta nel derby con Caserta. L’anno dopo però, riecco il ritorno alla PB63, ma dopo sedici giornate ci fu l’addio definitivo.

Si ringrazia Paolo De Vita per la preziosa collaborazione.

Comments are closed.