Il team manager De Vita “Quante emozione!”

Da due stagioni è il team manager della Convergenze Givova Battipaglia, una carica che Guido De Vita prova a raccontare nell’intervista dedicata alle Facce da PB.

Cosa ti piace di più del tuo ruolo?

E’ un ruolo tanto bello quanto impegnativo. Quello che mi piace di più è fare da tramite tra squadra e il presidente. Sono un maniaco della perfezione, mi impegno 24h su 24 affinché tutto giri nel verso giusto”.

Guido De Vita

Guido De Vita

Ora scherziamo un po’, qual è la giocatrice più esigente?

Sarebbe scontato dire Marzia Tagliamento, quindi vi sorprenderò. La giocatrice più esigente, e qui ci vorrebbe un rullo di tamburo, è VALENTINA BONASIA”.

Riviviamo questo anno e mezzo da team manager, il momento cestistico più bello?

In questo periodo ho vissuto solo momenti belli, ovviamente diversi da loro. Il bello ad esempio è vivere l’ansia del pre-partita, la gioia o l’amarezza del post-partita (anche se non gioco mi viene comunque l’ansia, forse sarà per il viaggio di ritorno). Detto questo, siccome la mia memoria non è molto lunga, se dovessi scegliere il momento cestistico più bello direi la partita vinta a Vigarano qualche settimana fa. Una carica di adrenalina assurda, davvero fantastico”.

In attesa ovviamente di viverne un nuovo…

Assolutamente. Ma per la prossima volta chiederei gentilmente alle ragazze di vincerle nei tempi regolamentari, perché altrimenti rischio un infarto”.

Comments are closed.