Intervista doppia: Andrè-Patera

Il giovedì sarà il giorno dell’intervista doppia, iniziamo con Annalaura Patera e Olbis Futo Andrè. Una lunga amicizia e qualche domanda in più per loro…

Cosa ti piace di più di Battipaglia?

Andrè: Il fatto che le persone siano molto calorose.

Patera: E’ molto diversa da Bologna. Tutte le persone che ci sono vicine sono fantastiche, e poi essendo piccola posso girare a piedi e trovare quasi tutto quello che cerco. 

Olbis Futo Andrè

Olbis Futo Andrè

Mozzarella o pizza?

Andrè: Pizza.

Patera: Facile, pizza.

Mare o montagna?

Andrè: Mare.

Patera: Mare.

Come trascorri il tempo quando non sei in campo?

Andrè: Ascolto musica.

Patera: Buona parte della mia giornata è occupata dallo studio. Ma quando posso vado a fare shopping.

Ed ora parliamo di basket. Quali emozioni regala giocare al Pala Zauli?

Andrè: Da avversaria piacere stupore nel vedere il numeroso pubblico, da giocatrice delle Lady staremo a vedere nelle prossime settimane.

Patera: La prima volta che sono entrata nel palazzetto era per giocare la gara della Finale Nazionale tra Battipaglia e Bologna, vedere tutto quel pubblico è stato sorprendente anche se ovviamente non era a nostro favore. Adesso giocare anche per loro sarà bellissimo, ti dà una grande carica.

-1 a cinque secondi dalla fine, tiri o passi la palla?

Andrè: Passo la palla.

Patera: Tiro. 

Annalaura Patera

Annalaura Patera

Un pregio della tua compagna di squadra?

Andrè: Determinata.

Patera: E’ molto umile, è sempre pronta ad aiutare una persona se la vede in difficoltà.

Un difetto della tua compagna di squadra?

Andrè: E’ permalosa.

Patera: E’ una ritardataria cronica ed ogni tanto si demoralizza per niente.

Cosa avete in comune?

Andrè: La fissa per le scarpe.

Patera: Eh tanto, l’indirizzo di studio è molto simile e quindi ci aiutiamo anche a scuola. Abbiamo un club degli infortuni, siamo patite di scarpe di tutti i tipi e difficilmente siamo in orario.

Cosa ha di simpatico l’altra?

Andrè: Racconto più che altro un aneddoto simpatico, l’anno scorso si presentava agli allenamenti sempre con un paio di scarpe diverse.

Patera: E’ una lunga lista. Basta darle un argomento ed è in grado di fare due rime su un determinato ritmo. Si fa amici tutti i baristi e puntualmente non paga mai. E’ alta 190 cm ma ha paura di tutti gli insetti possibili ed immaginabili. Ed infine, è in grado di farsi 5-6 docce al giorno. Incredibile.

Comments are closed.