La legge dello Zauli colpisce anche la Reyer. Riga “Una grande prestazione”

La legge dello Zauli“, ormai la serie A1 sta iniziando a capirlo. Una grande Techmania Battipaglia costringe una big come l’Umana Reyer Venezia alla seconda sconfitta consecutiva dopo quella con la capolista.

La prima firma su partita davvero spettacolare è di Williams che, con un gioco da tre punti (9-4), prova subito a far capire che allo Zauli si dovrà combattere fino alla fine per averla vinta contro le Lady. Ma la Reyer ha qualità ed esperienza, come quella di Mc Callum che realizza la tripla dell’11 pari e di Ruzickova che nel pitturato è a dir poco letale. Ed infatti nel secondo quarto è proprio il lungo slovacco a mettere la seconda firma sull’incontro (16-28). Ma quella più importante è di Tagliamento che, poco dopo, realizza undici punti (un 3/4 da tre micidiale) che riaccendo la Techmania ed il pubblico battipagliese (29-33 all’intervallo lungo).

lady a1Una fiamma che resta viva anche e soprattutto nella ripresa. Tanto per cambiare ci pensa nuovamente Tagliamento con l’ennesima tripla (34-35), poi entra in scena Tunstull con tutto il suo repertorio. Per lei prima un gioco da tre punti che vale il sorpasso e poi altri quattro per il 41-35. Ma Venezia, nonostante perda Sandri per un problema al ginocchio, prova a soffiare in tutti i modi sulla fiamma battipagliese. Ma a dieci dalla fine la Techmania tiene sempre la testa avanti (52-47), frutto anche dell’ottimo lavoro di Bonasia in cabina di regia, della forza di una ritrovata Treffers e della voglia di non voler mai mollare di Orazzo, Ramò e Ngo Ndjock. Ma una volta accesa non si ferma più neanche Tunstull, in attacco è sempre l’americana il terminale offensivo principale. Suo anche il piazzato del 61-52 che costringe Liberalotto al time-out. Al rientro Mc Callum colpisce con cinque punti in meno di ventiquattro secondi.

L’adrenalina è impressionante, le squadre rispondono colpo su colpo: come Bagnara dall’arco per il nuovo -3, ma fermare Tagliamento è impossibile è così arriva la “bomba” della sicurezza. Finisce 72-65, che festa allo Zauli: “Direi meritata, perchè tutte hanno disputato una grandissima prova contro una signora squadraracconta coach RigaEra importante dare un segnale dopo il ko di Cagliari, poi il pubblico ha spinto fino alla fine e ci ha trascinati ad un successo importantissimo“.

TECHMANIA BATTIPAGLIA-UMANA REYER VENEZIA 72-65 (14-17, 29-33, 52-47) Techmania: Orazzo, Russo A. ne, Marchetti ne, Tagliamento 18, Bonasia 2, Ngo Ndjock 4, Williams 5, Treffers 18, Russo F. ne, Ramò 3, Tunstull 22, Costa ne. Coach: Riga

Reyer: Melchiori 5, Carangelo 5, Bagnara 7, Sandri 2, Dotto 9, Formica 3, Ruzickova 14, Mc Callum 15, Mandache 5, Penna. Coach: Liberalotto

1 Comment