Massimo Riga

Massimo Riga

Coach

Massimo Riga

Massimo Riga

Data di nascita

14/12/1958

Luogo di nascita

Roma

Come nasce la passione per il basket

Ho iniziato a 9 anni, giocando nell’ oratorio della mia parrocchia. Da lì è nato un amore viscerale che mi ha portato ad allenare panchine prestigiose e a vivere anche l’emozione dell’ Eurolega. Sono oramai 34 anni consecutivi che siedo in panchina ma l’entusiasmo resta quello di quando ero bambino.

Hobby

Trascorro il mio tempo libero in famiglia e, quando posso, provo a fare bricolage.

Musica preferita

La musica è una parte molto importante nella mia vita. Sono continuamente in viaggio e quindi spesso è la radio a farmi compagnia. Il mio autore preferito è Francesco De Gregori, ma amo anche la musica country, Crosby, Still e Nash. Musica da rivoluzionario? Ho vissuto intensamente anni come il ’68.

Colore preferito

Arancio

Cibo preferito

Non ho dubbi: le melanzane alla parmigiana. E non vi nascondo che sono anche bravissimo a cucinarle!

Cosa amo del basket

Questo sport ha il fascino dell’imprevedibile. Non esiste il pareggio e il filo che separa vittoria e sconfitta è molto sottile. Nei minuti finali può cambiare l’intero destino di una partita e questo ti fa vivere ogni gara con una tensione fantastica.

Cosa odio del basket

Non mi piace questo continuo cambiamento di regole. Mi piacerebbe che ci fosse continuità anche nelle formule dei campionati e nelle regole del gioco.

Obiettivo stagionale

Poter dire la nostra. Gli obiettivi di una squadra li fa il mercato: non possiamo nascondere che ci sono squadre più attrezzate di noi, ma sono sicuro che riusciremo a giocarcela. Oltre al semplice aspetto sportivo, voglio sottolineare la bontà del progetto PB63, è qualcosa di estremamente ambizioso e innovativo per il nostro territorio: creare un’ importante città dello sport che faccia sentire importante chi la abita. Sono orgoglioso di essere parte integrante di un processo di cambiamento così importante.