“Meglio perdere ora ma vincere i playoff”

Il presidente Rossini commenta l’esordio delle Lady in A2: “Squadre nervose. Ma il campionato è ancora lungo”. Il coach Riga: “Partita agonistica. Buona la difesa, ma pecchiamo ancora di ingenuità”.

PB63LADY

PB63LADY

Due squadre contratte per una partita molto intensa. L’esordio in campionato delle Lady di Battipaglia contro l’Ariano Irpino si è concluso con una sconfitta e due atlete infortunate.

“È stato un incontro agonistico – commenta coach Massimo Riga – e alla fine ci abbiamo rimesso noi, non solo nel punteggio, ma anche nel fisico. Una partita preparata bene, ma dobbiamo ancora crescere e migliorare. Sono soddisfatto per l’atteggiamento in difesa, ma pecchiamo ancora di ingenuità. Una mancanza che, nel finale, si è fatta sentire ancora di più per l’assenza della Treffers (out per infortunio). La partita è stata molto equilibrata fino al canestro da tre punti. Sapevamo che avrebbe avuto la meglio la prima squadra a conquistare il canestro del divario. Pochi punti di vantaggio hanno decretato il finale”.

Eppure le ragazze della PB63LADY avevano già battuto le rivali irpine durante il Torneo Mass. “Siamo partiti con lo stesso spirito che ci ha fatto vincere ad inizio ottobre. Volevamo colpirle con la nostra freschezza atletica e puntando anche sulla nostra irresponsabilità. Le avevamo colte di sorpresa. Sono fisicamente più grosse e fanno più fatica ad entrare nella fase di partita. Ma noi abbiamo sbagliato cinque tiri liberi, non riuscivamo a fare canestro. Le ragazze sono state brave, c’è stata la giusta attenzione, ma possiamo fare meglio. Ora concentriamoci per la prossima giornata. Domenica affronteremo Carpedil Salerno, un’altra squadra forte”.

È certo che, da ora in avanti, si può solo crescere, il presidente Giancarlo Rossini. “È stata una partita molto intensa – afferma – Entrambe le squadre erano  nervose: per noi era l’esordio in campionato, su di loro pesava la sconfitta del Torne Mass. L’incontro si è deciso quando hanno iniziato a giocare forte e due delle nostre atlete si sono infortunate. L’Ariano è una squadra possente, ma non diventerà come l’invincibile Ragusa della scorsa stagione. Hanno fatto valere la loro esperienza e noi la nostra gioventù. Hanno avuto ragione loro, ma il campionato è ancora lungo. Questo esordio è la dimostrazione che possiamo dire la nostra anche con una squadra di ragazze così giovani. Preferiamo perdere adesso, ma vincere ai playoff”.

Comments are closed.