Patron Rossini “Chiedo scusa a tutti”

Pochi minuti dopo il match perso, allo Zauli, per mano di Lucca, il Patron della PB63, Giancarlo Rossini, ha rilasciate le seguenti dichiarazioni …   

“In primo luogo, ci tengo a scusarmi con la gente di Battipaglia e con Vincenzo Munzio che ha creduto in noi: purtroppo, dopo 5 partite, bisogna riconoscere che questa è una squadra fallimentare che non sta tenendo fede alle aspettative di inizio stagione.

Può anche darsi che sia stata fatta una sopravvalutazione delle nostre ragazze, fatto sta che ci ritroviamo a zero punti nonostante il fatto che non abbiamo ancora affrontati i top-team del campionato: dunque abbiamo disputate partite che potevamo vincere.

Sulla gara di oggi, che dire: Lucca ha preso 56 rimbalzi contro i nostri 30. Se non faccio tagliafuori è una questione di volontà,

Purtroppo dobbiamo dire molto chiaramente che è stata sbagliata la costruzione della squadra: il play-maker americano (Houser, ndr) è tutto tranne che un playmaker perché perde 7-8 palle a partita e gioca da sola. E poi, onestamente, ritengo che abbiamo pensato troppo precocemente a fare la guerra alle ragazzine ritenendole non idonee per giocare: può anche darsi che non siano in grado di giocare, ma prima devono essere messe alla prova.

La delusione è tanta. C’è stato un errore, c’è stata troppa convinzione che questa fosse una buona squadra: questa, invece, è una squadra che, in questo momento, merita l’ultimo posto in classifica … una squadra che non ha né capo né coda, fatta di gente presuntuosa che non difende su nessuno. Io posso anche non fare canestro, ma non è possibile che faccio prendere 20 rimbalzi in più alla squadra avversaria: se le giocatrici non prendono i rimbalzi è perché non fanno tagliafuori …

Inoltre, abbiamo due giocatrici che sono un doppione: Tagliamento e Galbiati, infatti, sono l’una il doppione dell’altra … nessuna delle due difende, entrambe vogliono giocare.

Ripeto, chiedo scusa a tutti quanti, perché forse sia la squadra che le giocatrici sono state sopravvalutate, ma è anche vero che i 30 rimbalzi in meno presi ogni volta rappresentano un problema di volontà, non tecnico. La difesa e i rimbalzi sono questione di volontà e questa manca.

È vero: ora, dovendo affrontare, in sequenza, Schio e Venezia fuori casa e Ragusa in casa possiamo ritrovarci con 8 sconfitte di fila, ma penso che se continuiamo così di sconfitte consecutive possiamo collezionarne anche molte di più.

Ripeto: finora non abbiamo affrontati i top team del campionato: Broni, infatti, ieri sera, ha perso a Costa Masnaga (questo perché Costa, forse, ci ha messo un po’ più di intensità e di volontà di quanta ne abbiamo messa noi) e neanche Lucca mi è sembrata irresistibile … il problema siamo noi perché, in questo momento, qui si pensa a fare le guerre personali, a guardare i tabellini e non a fare ciò che serve davvero per vincere le partite. Inoltre, va detto che non c’è neanche un grande rapporto di squadra, non c’è affiatamento: le giocatrici pensano ognuna ai fatti propri e al tabellino.

La delusione è tanta e non posso fare altro che chiedere scusa nuovamente alla città di Battipaglia: sono rammaricato … non so dire se più deluso, disgustato o arrabbiato … so solo che questa squadra così com’è non va da nessuna parte …

Inutile che ci prendiamo in giro … penso che questa squadra abbia bisogno di due aggiustamenti: questa squadra ha bisogno di cambiare la Comunitaria perché Gomez, per quanto ci metta buona volontà, non sta dando il contributo sperato … e poi ha bisogno di una guardia che giochi e che difenda …

Vedremo cosa ci offrirà il mercato: se troveremo qualcosa bene … altrimenti, onestamente, devo dire di essere molto stanco … sto perdendo voglia e motivazioni. Questi tre anni sono stati molto duri da sopportare e da queste 5 partite ci si aspettava qualcosa di più … e invece siamo ultimi pur non avendo ancora giocato contro le squadre forse più forti del campionato: ritengo che Schio, Ragusa Geas e Venezia siano più forti di quelle affrontate finora …

Insomma: c’è un problema, c’è un grosso problema e vedremo cosa si può fare per risolverlo”.

 

 

Ufficio Stampa Polisportiva Battipagliese

 

 

 

 

Comments are closed.