PB63 Lady: Riga “Williams la giocatrice che ci serviva. Tagliamento una giovane di talento”

BATTIPAGLIA. Giorno dopo giorno si compone sempre di più il puzzle di A1 della PB63 Lady. Neopromossa sul campo ma veterana fuori, questo di fatto lo scenario in casa battipagliese.  

Williams in azione con la maglia del Friburgo, foto Voeth

Williams in azione con la maglia del Friburgo, foto Voeth

Con coraggio ed intraprendenza la società sta lavorando in vista della prossima stagione, anche e soprattutto per quello che riguarda la costruzione del roster da affidare a coach Riga. Proprio il capoallenatore delle Lady si sofferma sugli arrivi di Williams e Tagliamento: “La prima è la giocatrice giusta per il nostro gruppo. Nel suo curriculum vanta già delle esperienze a livello europeo che sono indubbiamente un fattore importante perché si vuol dire che ha avuto già la possibilità di confrontarsi con una pallacanestro diversa da quella di oltreoceano Poi va anche detto che Williams non è una guardia che può condizionare il gioco della squadra, si inserisce bene nel contesto ed è capace di fare più cose. Ha la velocità ed i movimenti giusti, ed all’occorrenza è capace di giocare anche spalle a canestro. In parole povere è quello che ci serviva”.

Marzia Tagliamento

Marzia Tagliamento

Dall’America alla Puglia, da Williams a Tagliamento: “L’acquisto di Marzia è altrettanto importante perché si dà continuità al progetto imbastito dal club negli ultimi anni. Arriva una giocatrice che ha talento, che ha un gran tiro da fuori ma che al tempo stesso può e deve crescere ancora molto. Può ad esempio migliorare l’aspetto difensivo così come il giocare l’1vs1. Di certo ha una buona personalità ed ha la giusta voglia di lavorare per migliorarsi”.

Comments are closed.