PB63 Mini: La crescita del bambino nel minibasket

Pallacanestro a misura di bambino: per sviluppare il coordinamento motorio, per aiutarlo a confrontarsi con gli altri, per educarlo ad essere parte di una squadra. La vita sedentaria, si sa, non fa bene alla salute.

il Minibasket in campo

il Minibasket in campo

Per questo è importante dare ai nostri figli, fin da piccoli, la possibilità di dedicare qualche ora alla settimana ad una sana attività fisica. Lo sport infatti non fa altro che produrre effetti positivi sul fisico e sulla mente, soprattutto quando vengono insegnati ai bambini non solo i fondamentali di gioco, ma piuttosto viene posto l’accento sull’aspetto ludico, vera motivazione che spinge il bambino ad andare in palestra.

  • Un gioco-sport
  • Nel minibasket il soggetto del gioco è il bambino, che attraverso questa attività ha bisogno di sentirsi persona, di conoscere il proprio corpo, lo spazio, il tempo, la palla, le regole, i compagni e gli avversari e di esercitare la propria creatività e fantasia motoria. In questa ottica il minibasket è comunicazione, gioco, divertimento, confronto e non scontro, e fornisce delle risposte valide ai bisogni e alle motivazioni dei bambini. E’ un’attività motoria divertente e competitiva, dove l’agonismo, la gara, deve essere vissuto come un momento di confronto e non deve essere inteso come “vittoria a tutti i costi”. Per questi motivi il minibasket può essere definito gioco-sport fortemente consigliato nella fascia d’età di 5-10 anni (età aurea per la motricità).
  • I vantaggi
  • Giocando a minibasket il bambino accresce la capacità di attenzione e di concentrazione, si prepara a giocare con gli altri compagni, socializza, comunica, misura le proprie capacità, si controlla, si migliora, educa le sue capacità senso-percettive, gli schemi motori e posturali, le capacità e le abilità motorie, si diverte giocando liberamente. Il Minibasket è un gioco-sport e come tale deve rispondere alle esigenze di crescita psicologica e fisiologica del bambino, rispettando e promuovendo la sua creatività e il suo bisogno di socializzazione. Gli schemi motori e posturali devono essere trasformati progressivamente in abilità motorie ed inoltre si promuove uno sviluppo muscolare armonico e simmetrico, ed al contempo stesso vengono migliorati il tono-trofismo muscolare ed i volumi respiratori senza caricare eccessivamente il sistema osteoarticolare. Giocando a minibasket vengono educati altri fattori quali l’attenzione, la comunicazione, l’autocontrollo, lo spirito di squadra, la fantasia motoria ed il sistema senso-motorio ed i loro analizzatori (visivo, uditivo e tattile).

Comments are closed.