PB63 Mini: La cultura sportiva all’interno della scuola

La cultura sportiva all’interno della scuola, soprattutto quella primaria, è sempre stato un argomento di grande dibattito, ma che non ha mai raggiunto una soluzione e che ha portato l’Italia ad essere uno degli ultimi paesi europei ad avere un progetto importante all’interno della propria scuola per l’educazione motoria.

in campo la PB63 Mini

in campo la PB63 Mini

Troppo volte il fare sport all’interno dell’orario scolastico è stato sottovalutato, invece l’attività sportiva è necessaria per la salute dei bambini, anche perchè il tasso di obesità in Italia sta crescendo notevolmente negli ultimi anni. Il Ministero della Salute ha stimato che in Italia tra i bambini di 6 e 11 anni quelli con problemi di peso siano almeno 1milione e centomila: Il 12% risulta obeso, mentre il 24% è in sovrappeso. Sono dati allarmanti e preoccupanti e che fanno crescere notevolmente il bisogno di inculcare nei nostri ragazzi il desiderio e la voglia di fare sport.

Lo sport, inoltre, è uno strumento di relazione fondamentale per i bambini. Anche i ragazzi più timidi possono riuscire ad esprimersi e a tirar fuori il loro carattere e la loro autostima nel praticare attività sportiva e nello stare in gruppo. Inoltre l’attività sportiva è anche divertimento, gioia, entusiasmo ed è vista come un possibile momento di svago all’interno del “noioso” e consueto orario scolastico. Per questo dobbiamo fare in modo che l’alfabetizzazione motoria non sia destinata solo ai pochi fortunati che riescono a partecipare alle attività pomeridiane ma un diritto per tutti i nostri bambini.

Lavoreremo anche per l’anno scolastico 2014/2015 affinché tutte le scuole di Battipaglia e comuni limitrofi, riescano ad avere lezioni di attività motoria nelle ore ad esse dedicate.

Comments are closed.