A2, l’ultima di andata PB63LADY vs Brindisi

Prima del turno di riposo c’è un’altra sfida che attende le Lady di Battipaglia. Per la VII e ultima giornata di questo girone di andata la PB63LADY sarà impegnata nell’anticipo di questa sera contro la Futura Brindisi di coach Santini.

Marida Orazzo

Marida Orazzo

Prima del turno di riposo c’è un’altra sfida che attende le Lady di Battipaglia. Per la VII e ultima giornata di questo girone di andata la PB63LADY sarà impegnata nell’anticipo di questa sera che si giocherà al PalaPentassuglia di Brindisi. Ad attenderle la Futura Brindisi di coach Santini, reduce dalla sconfitta in trasferta a Catania. Le Lady, invece, la scorsa giornata hanno superato al PalaZauli le napoletane della Saces Dike.

La scia di risultati positivi dura, però, da ben quattro giornate e le ragazze di Battipaglia non hanno alcuna intenzione di interromperla. In più, se dovesse arrivare la vittoria in questa trasferta, sarebbe la ventesima per coach Riga ottenuta in questi quattro anni alla guida della PB63LADY in serie A2.

Soddisfatto dei risultati ottenuti finora, coach Riga afferma: “Sarà sicuramente una partita interessante. La nostra attuale posizione in classifica ci consente di non dover considerare quella di stasera una partita da ultima spiaggia. Tuttavia, dobbiamo continuare a far fronte a problemi tecnici che, spesso, non ci consentono di gestire al meglio il risultato. La Futura Brindisi, nonostante sia una neopromossa in A2, si è mostrata squadra interessante, grazie anche alla presenza di un elemento di grande esperienza e qualità quale Valentina Siccardi. Spero che nella partita di stasera riusciremo ad affrontare i diversi momenti della gara con quella giusta dose di esperienza che spesso, complice anche la giovane età del roster, è venuta un po’ meno”.

Diciannove successi in ventisei partite è finora il record raggiunto dall’allenatore Massimo Riga, speriamo di poter festeggiare stasera l’arrivo del ventesimo.
L’appuntamento per la PB63LADY è sabato 23 novembre ore 20:00 al PalaPentassuglia di Brindisi.

1 Comment