Prova di forza della D contro Parete

Prestazione convincente. Non servono altre parole per descrivere l’anticipo di campionato della Techmania Battipaglia che, con il punteggio di 82-55, si è sbarazzato del Basket Parete in uno degli ultimi scontri diretti per la conquista del terzo posto.

Roberto Simeoli

Roberto Simeoli

Coach Porfidia, che deve fare a meno di Santucci e Fabiano, ha finalmente a disposizione l’ultimo arrivato Stefano Capaccio che trova subito posto nel quintetto iniziale (per lui buon esordio e 12 punti a referto). Ma la scena ad inizio partita è “rubata” dai compagni di squadra Simeoli ed Ambrosano che sono imprendibili per gli ospiti. Ma è di fatto tutta la Techmania Battipaglia che non concede scampo a Parete. La manovra è fluida ed ognuno mette il proprio zampino, vedi Trapani e Palmentieri nel periodo seguente. A fine primo tempo il tabellone luminoso dice 46-24.

Con il piglio della grande formazione, la Techmania sciorina basket anche nella ripresa. Simeoli, se ancora ce ne fosse bisogno, si dimostra illegale per la categoria, Santoro suona invece la carica da parte del gruppo under 17 Eccellenza che gioca con il piglio giusto i minuti che gli concede lo staff tecnico. E cosi, per il momento, il terzo posto è in tinta biancoarancio, in attesa degli ultimi ottanta minuti della fase regolare.

TECHMANIA BATTIPAGLIA-PARETE 82-55 (25-11, 46-24, 62-38)

Techmania: Trapani 12, Santoro 5, Visconti, Capaccio 12, Nastri, Ambrosca, Sorrentino 4, Longobardi, Palmentieri 16, Carfora 2, Simeoli 16, Ambrosano 15. Coach: Porfidia

Comments are closed.