Serie A1 Femminile. Domani pomeriggio, al Taliercio, anticipo di lusso per la O.ME.P.S. Givova Battipaglia

Dopo la pausa per il doppio impegno ravvicinato della Nazionale, torna il campionato di Serie A1 Femminile e per la O.ME.P.S. Givova Battipaglia la gara da affrontare sarà durissima e prestigiosa al contempo: sarà la fortissima Umana Reyer Venezia, infatti, la prossima avversaria che le bianco-arancio incontreranno sul proprio cammino nell’anticipo del sabato che andrà in scena, al Taliercio, a partire dalle ore 19 di domani pomeriggio. Un match sicuramente complicato, ma anche molto affascinate come lo è ogni sfida giocata al cospetto della compagine lagunare. Una sfida che il coach Sandro Orlando ci presenta nei termini che seguono:

“Se è vero che Venezia non è certamente una delle squadre più comode da affrontare, è altresì vero che, in questo momento, per noi sarebbero complicate da affrontare tutte le squadre del campionato … e, paradossalmente, direi che è una fortuna affrontare Venezia sabato e Ragusa la settimana prossima dal momento che dobbiamo ancora fare i conti con l’infortunio di Jarosz. Sappiamo che concedere il pivot americano è un qualcosa che, in A1, non puoi permetterti contro nessuno, non solo contro Venezia .. ma sarebbe stato peggio non averla in uno scontro diretto. Siamo ben consapevoli, infatti, di aver bisogno di lei nelle partite del nostro livello, quelle che ci saranno dalla sfida con Ragusa in poi. Detto questo, cercheremo di preparare ed affrontare questa partita al meglio pur sapendo che avremo di fronte una delle pretendenti al titolo.

Tornando su ciò che ci aspetta dopo il match casalingo contro Ragusa, non ritengo giusto dire che il nostro campionato comincerà allora: il campionato è già iniziato ed è iniziato il 5 ottobre e noi abbiamo raccolto 0. Il campionato è ogni partita e lo sarà anche sabato pur consapevoli che sarà durissima. Dire che il campionato comincerà dalla trasferta di Palermo sarebbe quasi uno sbeffeggiarsi, uno sminuire quanto fatto finora: noi non siamo in vacanza, ma lavoriamo e stiamo lavorando da tempo facendo le cose seriamente. Ciò detto, è evidente che il roster ha delle problematiche, ma queste, oramai, sono cose note che sanno tutti, società compresa. Noi facciamo il nostro lavoro al massimo per onorare la maglia e lo sponsor. Il resto, ripeto, sono cose che si sanno: noi lavoriamo seriamente senza tirarci indietro consapevoli che sarà il campo a dare le risposte attraverso i risultati che matureranno nei prossimi incontri”.

 

Ufficio Stampa Polisportiva Battipagliese

 

 

 

Comments are closed.