Serie A1 femminile. Le dichiarazioni di coach Matassini in vista del match con l’Allianz GEAS Sesto San Giovanni.

Domani pomeriggio, allo Zauli, nel match valevole per la nona giornata del campionato di serie A1 femminile “Sorbino Cup” (palla a due alle ore 18), la Treofan Givova Battipaglia riceverà un lanciatissimo Allianz GEAS Sesto San Giovanni. Una partita, dunque, non facile, ma che, vista la classifica delle biancoarancio, Battipaglia deve assolutamente vincere.

Di questo ne è consapevole anche coach Matassini “Affronteremo questo match in casa e questo sarà un motivo in più per scendere in campo con il coltello tra i denti. Vista la nostra situazione, dovremo vincere per forza, senza pensare al passato e agli infortuni. Insomma: dovremo scendere in campo dando battaglia per 40 minuti. 

Il percorso di avvicinamento al match non è stato agevole. In primo luogo, abbiamo avute un paio di ragazze colpite da un virus influenzale. A ciò, dobbiamo aggiungere i problemi legati all’infortunio di Mataloni che oramai è ferma da due settimane e che resterà fuori ancora per un po’: la sua è un’assenza molto pesante per ovviare alla quale saranno chiamate in causa anche le più giovani le quali, in questo momento della stagione, mi stanno dando tanto in termini di energia e di minuti. In ogni caso, in partite come questa è la voglia di vincere a fare la differenza e a compensare le assenze.         

Per quanto riguarda loro (e partendo dalle due ex) Williams è una giocatrice dal talento straordinario che, negli anni, ha avuto modo di mostrare tutto il suo valore e Verona è uno dei più interessanti giovani prospetti del nostro basket. Più in generale, il GEAS è una squadra di grande valore, dotata di un roster profondo capace di proporre 10/11 giocatrici importanti. Per questo, noi dovremo rispettarle molto nella consapevolezza che, per vincere, dovremo mettere in campo un atteggiamento perfetto dal primo all’ultimo secondo”.

 

Ufficio Stampa Polisportiva Battipagliese

 

Foto: LBF/Castoria

Comments are closed.