Serie A1 femminile. Le parole di coach Matassini e del capitano Stefania Trimboli dopo la vittoria ottenuta sul GEAS.

Anche il giorno dopo, anche trascorse alcune ore, la gioia per la vittoria conseguita al cospetto dell’Allianz GEAS Sesto San Giovanni resta intatta nelle sue enormi proporzioni. 

Quella di ieri, insomma, è stata una splendida giornata. Riviviamola attraverso le parole del coach Alberto Matassini e del capitano Stefania Trimboli.

Matassini “Per la splendida vittoria di oggi vanno ringraziate le ragazze che hanno messa in campo un’anima pazzesca e sono state fedeli alle cose preparate in settimana. Finalmente raccogliamo i frutti del nostro lavoro, cosa che, finora, non è avvenuta per via certamente dei nostri errori, ma anche a causa di tanta sfortuna che, tra infortuni e momenti particolari all’interno dei match passati, non ci ha permesso di avere una classifica migliore. Ma, anche nelle avversità, non abbiamo mai mollato e la vittoria di oggi corona l’ottimo lavoro che le ragazze stanno facendo a livello fisico, tecnico e mentale.

Quella di stasera è una gran vittoria, ottenuta in una partita dove abbiamo giocato a ritmi molto alti, a parte qualche breve momento di difficoltà dal quale, però, ogni volta le ragazze sono state brave a riprendersi, a dimostrazione che mentalmente, fisicamente e tecnicamente ci siamo. 

Le ragazze sono state brave tutte … ed è innegabile che Simon e Brown abbiamo fatto la differenza. Ma ritengo che stasera sia doveroso dedicare due parole di ringraziamento, in particolare, a due giocatrici che, partendo dalla panchina, hanno dato un contributo determinante facendo cose splendide: parlo di Mounia El Habbab e Laura “Lalla” Cremona. Mounia due anni fa giocava in Serie B ed era normale che patisse un po’ di difficoltà in A1 all’inizio e che, prima di offrire certe prestazioni, necessitasse di un periodo per ambientarsi in questa categoria. Oggi ha mostrate una voglia e una determinazione fuori dal normale giocando una partita di grande sostanza. Lalla, invece, è una ragazza di soli 18 anni ed è il primo anno che disputa l’A1 con minutaggi di una certa consistenza, cosa che le fa bene perché, per rendere al meglio e per diventare sempre migliore, deve vivere il campo standoci dentro il più possibile. Oggi ha dimostrato di poter fare cose molto importanti.   

Infine, è innegabile che la vittoria di oggi ci farà andare a Lucca con uno stato d’animo migliore e con più certezze, ma non è per questo che andremo lì per giocarcela e per provare a vincere perché questa è una cosa che dobbiamo fare sempre e comunque. Dobbiamo essere una squadra che abbia voglia di giocarsela con chiunque”.

 

Trimboli “Partita bellissima nella quale è successo di tutto. Mi sento di poter dire che la vittoria conseguita è stata meritatissima perché siamo entrate in campo tutte molto concentrate e perché l’abbiamo costruita lavorando giorno dopo giorno. 

Forse è la prima volta in carriera che concludo un match con il 100% al tiro, ma devo dire che non ho presi tiri particolarmente difficili e che, dunque, sono stata anche fortunata a portare a casa questo dato statistico.   

Quella di oggi è stata una partita particolarente emozionante per me, perchè affrontavo Cocca (Verona), Brooque (Williams) e Nicolodi, tre mie ex compagne di squadra. E, oltre all’emozione, c’era anche una difficoltà aggiuntiva, dal momento che non è mai facile affrontare tue ex compagne perché, se è vero che tu le conosci, è altrettanto vero che loro conoscono te.      

Domenica, a Lucca, ci aspetta un’altra battaglia durissima. Loro sono una squadra bellissima e intensa … inoltre, si giocherà a casa loro. Ma noi faremo il possibile per dare continuità al successo ottenuto oggi”.

 

Ufficio Stampa Polisportiva Battipagliese

Comments are closed.