Serie A1 femminile. Sconfitta, a Lucca, per la Treofan Givova Battipaglia

Al PalaTagliate, nell’incontro valevole per la nona giornata del campionato di serie A1 femminile “Sorbino Cup”, la Treofan Givova Battipaglia non riesce a ripetere la brillante prestazione offerta sette giorni fa, in casa, al cospetto del GEAS Sesto San Giovanni venendo superata dalle padrone di casa del Gesam Gas&Luce Lucca che si impongono con il punteggio di 79-68.

Che Battipaglia non sia nelle stesse condizioni della settimana scorsa lo si capisce subito. Pronti-via e Lucca piazza un parziale di 8-0 che costringe coach Matassini a chiamare time-out. L’interruzione fa bene alle biancoarancio che, grazie a 5 punti di Handy, si riportano in scia (8-5). Ma la reazione si esaurisce in breve tempo e Lucca riprende saldamente le redini del match tanto da portarsi sul +6 (13-7). E i problemi di Battipaglia aumentano ulteriormente quando Brown viene richiamata in panchina dopo aver commesso il secondo fallo. L’episodio dà ulteriore slancio alle padrone di casa che, nella parte finale del periodo, imprimono una forte accelerazione che le porta a condurre di 12 (21-9) e questo avviene perché Lucca segna con una certa frequenza, a differenza di Battipaglia che litiga con il canestro (e non soltanto nella prima frazione) sbagliando tiri facili e ben costruiti. La Treofan Givova vacilla, ma non crolla e, grazie a 3 punti ciascuna di Handy (la migliore per le ospiti nella prima frazione … 8 punti per lei nei primi 10 minuti) e Trimboli riesce a limitare i danni. Al 10′, Lucca è avanti di 8 (23-15).

Purtroppo, però, il copione del secondo quarto è pressappoco il medesimo del primo, con Lucca che raccoglie tanto e Battipaglia che spreca molto. Le ospiti, infatti, ci provano a rifarsi sotto (importante, in questo senso, un canestro più fallo con libero aggiuntivo realizzato da parte della Brown che riporta la Treofan Givova a -7), ma ogni volta Lucca è brava a ricacciarle indietro. Oltre allo strapotere fisico delle tre straniere, le padrone di casa possono contare su una splendida Gatti che chiuderà il primo tempo con ben 14 punti all’attivo. Nella parte finale del quarto, il divario si farà di colpo assai consistente: al 18′, Lucca è avanti di 11 (37-26) … e, non ancora appagata, ecco un ulteriore 5-0 di parziale che, al 19′, significa 42-26. Un canestro dall’area di Brown e due liberi realizzati da Gatti cristallizzano la situazione al 20′. All’intervallo lungo, la Gesam Gas&Luce è avanti di 16 (44-28).

Nel terzo quarto ci si aspetta la reazione veemente di Battipaglia: purtroppo, però, non cambia l’inerzia di un match che Lucca gioca con ordine e precisione a differenza di una Battipaglia che costruisce, ma spreca. A seguito di ciò, le padrone di casa allungano decisamente, desiderose di chiudere al più presto la pratica. Al 24′, il vantaggio di Lucca tocca il ventello (52-32). Un minuto dopo, tale divario si è ulteriormente espanso (57-34) e coach Matassini è costretto a chiamare nuovamente time-out. Purtroppo, però, Battipaglia è molto lontana nel punteggio e, nonostante una splendida Simon, strenua lottatrice per tutti e 40 i minuti, non riesce ad avvicinarsi più di tanto ad una Lucca che continua a controllare il match senza problemi, trascinata sempre dalla prova maiuscola della Gatti e dalla verve delle tre straniere. Al 30′, Battipaglia è sotto di 22 (65-43).

La partita, oramai, è ampiamente compromessa. Una tripla di El Habbab e un canestro da due di Brown provano a scuotere Battipaglia, ma Lucca non si scompone e risponde con due canestri dall’area di Reggiani e dell’attesissima ex Orazzo. Il match, insomma, ha poco altro da dire e, sul 72-50, è praticamente finito. Ma Battipaglia vuole concludere la gara all’insegna dell’orgoglio e, negli ultimi minuti, riesce a rendere meno amara una sconfitta che arriva lo stesso, ma in proporzioni non pesanti. E il finale è ancora all’insegna dei rimpianti perché Brown, sul -8, a 90 secondi dalla fine, sciupa la palla del -6 che avrebbe potuto riaprire l’incontro. Così, invece, non è e, al suono della sirena conclusiva, sono le padrone di casa ad esultare aggiudicandosi, con merito, la posta in palio. Il finale, al PalaTagliate, è di 79-68.   

  

GESAM GAS&LUCE LUCCA – TREOFAN GIVOVA BATTIPAGLIA 79-68 (23-15; 44-28; 65-43; 79-68).

GESAM GAS&LUCE LUCCA 

Vaughn 17, Orazzo 6, Gatti 17, Reggiani 4, Ngo Ndjock 4, Graves 17, Carrara N.E., Ravelli 6, Cibeca N.E., Salvestrini, Treffers 8. Coach: Serventi. 

TREOFAN GIVOVA BATTIPAGLIA

Montiani N.E., Mataloni N.E., Cremona, Scarpato, Sasso N.E., Trimboli 7, Del Pero, Mazza, Brown 24, Handy 13, Simon 19, El Habbab 5. Coach: Matassini.

 

Ufficio Stampa Polisportiva Battipagliese

        

        

   

Comments are closed.