Serie B Femminile. Nasce oggi, ufficialmente, “L’Ortopedia Medical Tech Battipaglia”

Come anticipato pochi giorni fa, la PB63, anche nella prossima stagione, parteciperà al campionato di Serie B Femminile e lo farà con una nuova denominazione.

Infatti, in questi giorni, un’azienda molto importante ha deciso di investire su di noi garantendoci un sostegno economico ed una vicinanza che ci permetteranno di essere protagonisti anche in Serie B, campionato che vogliamo disputare ad altissimi livelli.

L’azienda che ha deciso di starci accanto è la Medical Tech, specializzata nel campo medico-sanitario convenzionata Asl per la fornitura di tutti gli ausili prescrivibili per gli invalidi civili e all’avanguardia nella produzione e fornitura degli stessi e che, come noi, fa della qualità e della professionalità la direzione impressa alla propria attività.

Il patron Giancarlo Rossini e tutta la famiglia PB63 accolgono con riconoscenza e soddisfazione questa partnership che, si spera, possa durare molto a lungo nel tempo e riservare grandi soddisfazioni a entrambe.  

 

Ecco, intanto, le parole tramite le quali l’Ingegner Luigi Campagnuolo, Amministratore Unico della Medical Tech, motiva la propria decisione di sostenere la nostra attività:   

“I motivi per i quali la nostra azienda ha deciso di intraprendere questa importante partnership sono sostanzialmente 3: il primo è che crediamo nei valori profondi dello Sport; il secondo è che, da casertani, abbiamo legami storici e una storica passione per il basket; il terzo motivo è che siamo rimasti affascinati da questa grandiosa realtà che è la PB63 tanto da sentirci onorati di supportarla sia economicamente che tecnicamente apponendo la nostra effigie e i nostri colori sulla maglia della squadra.

Ormai da alcuni anni siamo presenti sul territorio salernitano, premiati dai tanti assistiti che hanno deciso di sceglierci per le loro esigenze di salute e mobilità … e, avendo deciso di aprire una filiale sul territorio, quale miglior modo di inserirci nel tessuto sociale battipagliese se non quello di essere vicini a questa grande realtà che, sicuramente, rappresenta un centro d’eccellenza e di aggregazione per la comunità?

La speranza è che, intraprendendo questa collaborazione, noi di Medical Tech possiamo diventare un punto di riferimento per tutti gli sportivi e diversamente abili del territorio, pronti già da ora ad essere al fianco di qualsivoglia iniziativa in loro favore.

Crediamo in questa squadra e nelle capacità di queste giovani atlete che, ne siamo certi, daranno lustro alla città di Battipaglia e al nostro nome. Partendo da questo presupposto, saremo certamente per lungo tempo al fianco di questa società, con la speranza, in un futuro prossimo, di vestire dei nostri colori anche la squadra che disputa il campionato di A1”.

 

La soddisfazione dell’Ingegner Luigi Campagnuolo trova eco in quella che il patron Giancarlo Rossini esprime nei termini che seguono:

“Siamo molto soddisfatti di aver aggiunta un’altra azienda importante al novero di quelle che sostengono la nostra attività. La mia e la nostra soddisfazione sono dovute anche alla qualità ed alla serietà delle persone che compongono lo staff della Medical Tech – in primis dell’Amministratore Unico Luigi Campagnuolo – aspetti, questi, fondamentali nella scelta delle aziende da avere al nostro fianco.   

La speranza è che questa partnership possa essere foriera di grandi soddisfazioni da entrambe le parti e che, dunque, non solo porti la PB63 ad ottenere altri numerosi successi grazie all’importante sostegno economico fornitoci dalla Medical Tech … ma che veda anche la Medical Tech premiata in termini di un importante ritorno di immagine che la faccia conoscere da una platea ancora più ampia di persone e in maniera diffusa … e non solo nella nostra città, ma in tutta la provincia di Salerno …  

Spero, inoltre, che quella appena intrapresa possa essere una collaborazione lunga e dinamica al punto, un giorno, di allargarsi e comprendere anche il campionato di A1”.        

 

 

Ufficio Stampa Polisportiva Battipagliese

Comments are closed.