Serie B Femminile. Pesante sconfitta per L’Ortopedia Medical Tech Battipaglia

Al PalaSilvestri, nell’incontro valevole per la quinta giornata del campionato di Serie B Femminile, Girone F, una L’Ortopedia Medical Tech irriconoscibile (lontanissima parente di quella che, brillantemente, si era imposta nei primi quattro incontri stagionali) cade malamente in casa della Todis Salerno Basket ’92 al termine di una prestazione ampiamente negativa. Risultato finale: 54-51.

La cronaca.  

Nel primo quarto non sono mirabolanti, ma neanche da buttare i primi minuti di una Battipaglia che, però, rapidamente si spegne: è l’inizio di una serata terribile per L’Ortopedia Medical Tech che, nella parte finale della prima frazione, comincia ad imbarcare acqua e a subire le maggiori freschezza e lucidità della padrone di casa che, dopo i primi minuti all’insegna di un sostanziale equilibrio, allungano con decisione tanto da chiudere il primo periodo con 6 lunghezze di vantaggio (19-13).

Nel secondo quarto è da incubo la ripartenza per L’Ortopedia Medical Tech: se è vero che Salerno è meno brillante rispetto alla prima frazione, è altresì vero che le ospiti, nella prima metà del periodo, di fatto non fanno ritorno in campo: eloquente lo score che dice di 1 solo misero punto segnato da Battipaglia in 5 minuti (1/2 di Scarpato dalla lunetta). Al 15’, la Todis si ritrova sul +11 (25-14). Nell’ultima parte del primo tempo, l’Ortopedia Medical Tech riesce ad accorciare le distanze limitando, parzialmente, i danni provocati da un bruttissimo primo tempo. All’intervallo lungo, le padrone di casa hanno ancora 6 punti di margine (29-23).

Il terzo quarto conferma che quella odierna è una serata molto negativa per una Battipaglia parecchio opaca. Le ragazze di coach Di Pace, infatti, non danno continuità alla rimonta intrapresa alla fine del primo tempo disputando una frazione nella quale mancano sia attenzione in difesa che brillantezza in attacco. Salerno, allora, pur non facendo cose esaltanti, non fa particolare fatica a mantenere un vantaggio più che discreto su una L’Ortopedia Medical Tech lontanissima dagli standard delle prime quattro giornate di campionato. Al 30’, le padrone di casa sono sul +8 (42-34).      

Nell’ultimo quarto succede di tutto. Cremona segna a ripetizione e Battipaglia, al 34’, è sotto di 2 (47-45). Non è finita: una tripla di Scarpato consente alle ospiti un insperato sorpasso (47-48). Sembra la svolta, sembra … perché, sul più bello, L’Ortopedia Medical Tech si smarrisce nuovamente, perdendosi tra i fantasmi e le paure che l’hanno attanagliata nei primi tre quarti: le ospiti, infatti, tornano a commettere errori a ripetizione sia in attacco che, soprattutto, in difesa ridando coraggio a una Todis che, tramortita, era sul punto di capitolare. Invece, a capitolare, è Battipaglia che, arrendendosi con il punteggio finale di 54-51, perde match e imbattibilità stagionale a causa di una prestazione disastrosa.

A fine partita, è tanta l’amarezza del Patron Giancarlo Rossini “Queste sarebbero le ragazze che vorrebbero giocare in A1? A queste giocatrici mancano la testa e la voglia necessarie per disputare il massimo campionato. Ora capisco perché in A1 non trovano spazio: dopo quanto visto stasera, non posso fare altro che concordare con le scelte effettuate finora da Sandro Orlando che ha deciso, a ragione, di dar loro poco spazio in massima serie”.

 

Ufficio Stampa Polisportiva Battipagliese

 

 

 

 

Comments are closed.