Serie B femminile. Una bruttissima Treofan Givova Battipaglia viene sconfitta a Capri.

A Capri, nel recupero del match valevole per la seconda giornata del campionato di serie B femminile (match non disputatosi, a fine ottobre, a causa dell’allerta meteo) la Treofan Givova Battipaglia, a seguito di una prestazione pessima, viene sconfitta dalle padrone di casa dell’Olimpia Capri rimanendo, sì, in testa alla classifica, ma in coabitazione con Scafati e Juve Caserta Accademy. Risultato finale: 70-56.

Come detto in premessa, quella di Capri è una Treofan Givova Battipaglia molto negativa che si consegna, senza lottare, alla verve delle padrone di casa che vincono con pieno merito. 

Più nel dettaglio, nel primo quarto si verifica una partenza contratta da entrambe le parti. Nei primi 10 minuti, infatti, si segna pochissimo. In questa fase, sono Seskute per le padrone di casa e Patanè per le ospiti a mettersi particolarmente in evidenza. Il primo quarto, privo di particolari sussulti, termina con un punteggio bassissimo che premia Capri (9-8).

Il secondo quarto si gioca su ben altri ritmi. Ed è qui che Battipaglia comincia a mostrare i segni di una prestazione largamente insufficiente. Capri, infatti, alza vorticosamente i giri del proprio motore cogliendo la Treofan Givova impreparata e incapace di contenere le scorribande delle padrone di casa che, nel secondo periodo, mettono a segno ben 28 punti, grazie soprattutto ad una strepitosa Gallo (per lei 14 punti nel secondo quarto) che manda in fuga l’Olimpia. All’intervallo lungo, le padrone di casa si presentano con 11 lunghezze di vantaggio (37-26).

Nel terzo quarto ci si aspetta la reazione delle ospiti … reazione che, però, non c’è … o, se c’è, fa a malapena il solletico alle padrone di casa che, in 10 minuti, vedono ridursi di appena 2 lunghezze il proprio vantaggio. Battipaglia, insomma, non riesce a scuotersi e i 6 punti di Sasso nel terzo periodo non bastano per tornare in scia a Capri, la quale, dal canto suo, resiste con ordine e non disdegna sortite offensive di una certa efficacia. Ancora Gallo e Seskute, infatti, permettono alle padrone di casa di conseguire un discreto numero di punti anche nel terzo quarto, grazie al quale, al 30’, il vantaggio dell’Olimpia è ancora piuttosto rassicurante (52-43).

Nell’ultimo periodo, Battipaglia si spegne definitivamente consegnandosi alle avversarie le quali, sulle ali dell’entusiasmo, allungano ancora grazie alla solita Gallo (che chiuderà il match con ben 23 punti all’attivo) e ad una positiva Ermito. Battipaglia non c’è proprio e i 15 punti di una Scarpato che si conferma in un ottimo stato di forma non evitano la sconfitta, brutta e pesante. La vittoria va all’Olimpia Capri che supera la Treofan Givova Battipaglia per 70-56.

A fine partita, amaro il commento del patron Giancarlo Rossini “Non ci siamo proprio. Prestazione apatica. Giocatrici senza voglia e determinazione. Quello che non capisco è cosa ci facciano qui a Battipaglia persone che non hanno voglia di lavorare, di impegnarsi e di lottare. Ci sono tanti altri posti dove si può giocare a basket e Battipaglia non è il posto giusto per chi vuole giocare in questo modo, senza impegno e voglia di sudare. Bisogna cambiare atteggiamento e bisogna farlo in fretta”.  

 

OLIMPIA CAPRI – TREOFAN GIVOVA BATTIPAGLIA 70 – 56 (9-8; 37-26; 52-43; 70-56)

 

OLIMPIA CAPRI

Vuotto, Ermito 12, Rizzati 8, Markovic N.E., Zanichelli N.E., Bellucci N.E., Gallo 23, De Michele 3, Carcaterra 11, Seskute 13. Coach: Falbo.

TREOFAN GIVOVA BATTIPAGLIA     

Cremona 11, Bisogno, Scarpato 15, Sasso 8, De Feo, Panniello 2, Opacic, Mazza 4, Patanè 10, Germano 2, De Rosa 4, Di Martino. Coach: Di Pace.

 

Ufficio Stampa Polisportiva Battipagliese

Comments are closed.