Serie B Femminile. Una immensa L’Ortopedia Medical Tech Battipaglia conquista la vetta del Girone F.

Al PalaZauli, nell’incontro valevole per la diciassettesima (e penultima) giornata della prima fase del campionato di Serie B Femminile, una splendida L’Ortopedia Medical Tech Battipaglia firma una duplice impresa: batte l’Olimpia Capri e ribalta anche il -8 subìto all’andata. Ora, a un turno dal termine della regular season, le ragazze di coach Federica Di Pace (oltre ad avere ottenuta la qualificazione diretta alle Semifinali dei Play-off senza dover passare per i Quarti di Finale) sono in vetta al Girone F. Risultato Finale: 67-57 

La cronaca.

La posta in palio, altissima, non solo non spaventa Battipaglia, ma, anzi, le dà la carica: l’inizio delle bianco-arancio, infatti, non può essere migliore. Dopo appena 7 minuti di gioco, le ragazze di coach Di Pace hanno già azzerata la differenza canestri negli scontri diretti, recuperando tutti e 8 i punti di divario incassati all’andata (10-2). Gli ultimi 3 minuti della prima frazione vanno ad elastico, con le ospiti che, prima, si fanno sensibilmente più vicine, per poi essere nuovamente distanziate da Battipaglia che, grazie a due triple (firmate da Sasso e Opacic, quest’ultima sulla sirena) chiudono il primo quarto avanti di 9 (18-9) e dunque, virtualmente, al comando del Girone F.

A partire dal secondo quarto, l’intensità e la tensione salgono alle stelle. Nel secondo periodo, in special modo, a causa di alcune decisioni arbitrali non condivise, Battipaglia si fa prendere dal nervosismo: a risentirne, la lucidità e la brillantezza, sicuramente inferiori a quelle messe in campo nei primi 10 minuti di gioco. I numerosi falli commessi dalle bianco-arancio mandano ripetutamente in lunetta le ospiti che, però, non riescono a ridurre il gap in maniera significativa perché, dall’altra parte, L’Ortopedia Medical Tech, nel finale della frazione, recupera la tranquillità sufficiente per tenere a distanza Capri, anche se, ora, la differenza canestri negli scontri diretti sorride alla compagine isolana. All’intervallo lungo, Battipaglia è sul +6 (31-25), ma in testa alla classifica è tornata ad esserci l’Olimpia Capri.

A partire dal terzo quarto, la battaglia diventa asperrima: le due squadre si fronteggiano dando tutto in uno Zauli incandescente. Da una parte, la classe di Cremona (tanti e pregevoli i suoi canestri) e l’immensa generosità di Scarpato; dall’altra, le sontuose giocate di Dentamaro e le numerose conclusioni da tre. La mescolanza dei due fattori dà come risultato un match dalle continue emozioni. Battipaglia sembra in grado di poter vincere la partita, ma la famosa differenza canestri continua ad oscillare premiando ora l’una, ora l’altra squadra. Al 30′, L’Ortopedia Medical Tech è avanti di 9 (52-43) e, dunque, si è riappropriata del primato virtuale del Girone F.

Nell’ultimo quarto succede di tutto e Battipaglia, oltre che splendida, diventa eroica. Le forze non sono tantissime e le rotazioni cominciano a farsi difficoltose: Scarpato, a causa di una botta al ginocchio, prima prova a rientrare in campo, poi deve arrendersi costringendo coach Di Pace a non contare sul suo preziosissimo apporto negli ultimi infuocati minuti di gioco. Cremona, anch’essa dolorante (problema alla spalla destra), stringe i denti e, da vero capitano, si mette sulle spalle un’intera squadra coronando un’ottima prestazione personale. I suoi canestri sono pesantissimi e rispondono a quelli, altrettanto pesanti, di una eccellente Dentamaro. Negli ultimi 30 secondi, con L’Ortopedia Medical Tech sul +10, gli ultimi due possessi sono drammatici: la palla scotta ed entrambe le squadre li sprecano commettendo errori clamorosi. A farne le spese, però, sono le ospiti perché il punteggio, rimanendo immutato, premia Battipaglia. Al suono della sirena, lo Zauli può esplodere festante. L’Ortopedia Medical Tech compie una duplice impresa: battere la forte Olimpia Capri conquistando anche la vetta della classifica da difendere, tra sette giorni, in quel di Taranto. Per Capri, la consolazione di aver mostrato qualità importanti e di avere tutto il potenziale per poter essere protagonista, al pari di Battipaglia, fino al termine della stagione. Risultato Finale: 67-57.

 

L’ORTOPEDIA MEDICAL TECH BATTIPAGLIA

Catarozzo A. N.E., Cremona 22, Scarpato 8, Montiani 3, Sasso 9, Chiapperino N.E., Opacic 13, Mazza 4, Mattera 8, Santoli N.E., Chiovato N.E., Di Martino. Coach: Di Pace. 

OLIMPIA CAPRI                

David 9, Dentamaro 23, Chesta 3, Rios 6, Iorio N.E., Porcu, Gallo 4, Ledesma 12, Rusciano, Ottaiano. Coach: Falbo.

 

Ufficio Stampa Polisportiva Battipagliese  

         

        

Comments are closed.