Serie B. L’Ortopedia Medical Tech Battipaglia non sa più vincere

Continua la crisi de L’Ortopedia Medical Tech Battipaglia che, smarritasi, una settimana fa, a Salerno, non riesce ancora a ritrovarsi. Sabato sera, allo Zauli, nell’incontro valevole per la sesta giornata del campionato di Serie B Femminile, girone F, le ragazze di coach Federica Di Pace hanno replicata la brutta prova offerta otto giorni fa venendo superate nettamente da un’ottima A.S.D. Basket Femminile Stabia trascinata da una stratosferica Potolicchio (35 punti per lei), una sconfitta che fa perdere a Battipaglia anche il primato in classifica (al momento appannaggio del Pink Sport Time Bari). Risultato finale: 51-58.

La cronaca.

Fin dall’inizio, Battipaglia dà chiare avvisaglie di non avere ancora assorbita la brutta botta di Salerno. La concentrazione e l’intensità sono tutt’altro che ottimali e Stabia ne approfitta per operare la prima mini-fuga del match. L’Ortopedia Medical Tech, però, non ci sta e, allo schiaffo iniziale, risponde con un contro-parziale notevole che la fa volare fino al +8 (20-12) prima di una clamorosa tripla messa, da 10 metri, da Potolicchio che cristallizza sul 20-15 il risultato dei primi 10 minuti di gioco.

Un canestro del genere sembra semplicemente una giocata da raccontare a fine partita e nulla più … invece è il momento di svolta della gara perché, da lì in poi, cambia di colpo l’inerzia di un incontro che vede Battipaglia spegnersi lentamente e progressivamente e, di contro, Stabia crescere nell’intensità e nella concentrazione. Con questi presupposti, è inevitabile la rimonta delle ospiti che, in prossimità dell’intervallo lungo, agganciano le padrone di casa. Al 20’, siamo sul 31 pari.

L’inizio del terzo quarto dà l’illusione di una Battipaglia dinamica e desiderosa di lasciarsi alle spalle i brutti ricordi di Salerno e di un primo tempo non brillantissimo: come detto, però, è solo un’illusione, perché il 6-0 che matura nei primi due minuti del periodo (37-31) rappresenta l’ultimo squillo di una L’Ortopedia Medical Tech che, di fatto, da quel momento in poi, smette di giocare prestando il fianco ad una Stabia nella quale sale in cattedra una incontenibile Potolicchio che, con canestri a ripetizione e giocate di qualità, permette alle sue di agganciare e superare una Battipaglia che, oltre a non segnare praticamente più (4 punti in 8 minuti) è molle e distratta in difesa. Al 30’, Stabia è avanti di 4 (41-45).

La situazione è complicata, ma non compromessa e lo scarto tra le due squadre (piuttosto ridotto) permetterebbe di essere fiduciosi nella contro-rimonta delle padrone di casa: il problema è che Battipaglia l’ultimo quarto non lo gioca uscendo da una partita che abbandona mentalmente molto prima della sirena conclusiva. A Battipaglia, nell’ultimo tempo, manca tutto: intensità, concentrazione, voglia e lucidità. Stabia, allora, ringrazia e ne approfitta e va a vincere, con pieno merito, un match importantissimo che ne rilancia sogni ed ambizioni. Per L’Ortopedia Medical Tech, all’orizzonte, la necessità di ritrovare voglia e motivazioni, unica strada possibile per recitare un ruolo da protagonista nel campionato di Serie B. Il finale, allo Zauli, è di 51-58 per Stabia.   

 

TABELLINI DEL MATCH:

 

L’ORTOPEDIA MEDICAL TECH BATTIPAGLIA

Bisogno, Cremona, Scarpato 13, Montiani 2, Sasso 10, Chiapperino N.E., Opacic, Mazza, Mattera 15, Santoli N.E., Chiovato 2, Di Martino 9. Coach: Di Pace.     

A.S.D. BASKET FEMMINILE STABIA

Monda, Catalani, Cannavale, Inverno N.E., Seka 7, De Rosa N.E., Potolicchio 35, Somma 4, Russo N.E., Dione 4, Paduano N.E., Germano 8. Coach: Pischedda.

 

Ufficio Stampa Polisportiva Battipagliese

 

 

 

 

Comments are closed.