Serie B maschile. Sconfitta, a Salerno, la Treofan Givova Battipaglia

Al PalaSilvestri, nell’incontro valevole per la 13ª giornata del campionato di serie B maschile “Old Wild West”, arriva un’altra sconfitta per la Treofan Givova Battipaglia che, superata dalla Virtus Arechi Salerno, resta in fondo alla classifica a quota 0 punti.

Sicuramente, la sconfitta non è giunta inattesa: la Virtus Arechi Salerno è una delle candidate più consistente alla promozione in A2 mentre Battipaglia vive un momento assai difficile caratterizzato da tanti problemi che la obbligano, da qualche settimana, a scendere in campo con tre soli “senior” e tanti giovani. Sorprendenti sono, invece, le proporzioni della sconfitta subita da Battipaglia che, a Salerno, termina l’incontro con un pesante – 54 e 117 punti subiti. Tali numeri sorprendono perché Battipaglia, nonostante le difficoltà, sta onorando il campionato dando sempre il massimo. Evidentemente, a Salerno si è incappati in una serata difficile … resa tale, va detto, anche dall’indubbio valore di chi si aveva di fronte.

Sul match c’è poco da dire: Salerno è andata in fuga fin dai primi minuti: basti dire che, dopo poco più di un minuto, i padroni di casa erano già sull’8-2. E tale vantaggio è andato propagandosi rapidissimo nel primo quarto, tant’è vero che Salerno, al 10’, vantava già 20 punti di vantaggio (37-17).

Nel secondo periodo, il rallentamento della Virtus Arechi è stato soltanto relativo. Premesso che era difficile ripetere altri 10 minuti da 37 punti, i padroni di casa ne hanno comunque realizzati 23. Battipaglia, però, non è stata a guardare e, nella seconda frazione, ha contenuto a sole 7 lunghezze il passivo, portando a casa 16 punti e dimostrando umiltà e carattere. All’intervallo lungo, la Virtus Arechi conduceva di 27 (60-33).

Nel terzo periodo, Salerno, non ancora sazia, torna a spingere forte grazie, in particolar modo, a Maggio e Tortù (positivi, però, per tutto il match … specie quest’ultimo, che chiuderà con 29 punti realizzati). Battipaglia, dal canto suo, fa il possibile, ma i 13 punti segnati nel quarto sono molti di meno dei 30 messi a segno dai padroni di casa che, al 30’, hanno ben 44 punti di vantaggio (90-46). 

Nell’ultimo quarto ci si aspetterebbe una Virtus Arechi con il freno a mano tirato, invece di padroni di casa, sulle ali dell’entusiasmo, continuano a viaggiare a tutta velocità dilatando ulteriormente il margine di vantaggio a proprio favore. I 27 punti messi a referto nell’ultimo periodo portano soprattutto le firme di Romano e Melchiorri. Battipaglia, insomma, è costretta a subire un passivo assai pesante, ma, con orgoglio, continua a giocare fino all’ultimo. I 17 punti realizzati nell’ultima frazione (nella quale si mette in evidenza il giovane Del Vacchio, il migliore di Battipaglia insieme ad un bravissimo Ronconi) sono il segnale di una squadra che, sebbene in grossa difficoltà, ha cuore e dignità. Al suono della sirena conclusiva, è la Virtus Arechi Salerno a festeggiare e a conquistare i due punti in palio imponendosi con il punteggio di 117-63.

 

VIRTUS ARECHI SALERNO – TREOFAN GIVOVA BATTIPAGLIA 117-63 (37-17; 60-33; 90-46; 117-63).

VIRTUS ARECHI SALERNO 

Diomede 11, Maggio 16, Sanna 20, Tortù 29, Melchiorri 12, Paci 10, Romano 8, Czumbel 6, Villa 3, Corvo 2. Coach: Menduto.

TREOFAN GIVOVA BATTIPAGLIA
 
Dispinzeri 12, Martino 3, Ronconi 26, Melillo 3, Romanelli 3, Vietri 3, Federico 2, Del Vacchio 11, Volpe, Visconti. Coach: Gibboni.
 
 
Ufficio Stampa Polisportiva Battipagliese
 

Comments are closed.