Settore Giovanile: Il punto con Serrelli

BATTIPAGLIA. Giro di boa per il settore giovanile della PB63. In attesa che volga al termine anche la stagione dell’under 13, unico gruppo di fatto ancora in campo, in casa Battipaglia è tempo di bilanci. La palla al dirigente responsabile del settore maschile Antonio Serrelli.

under 17 PB63

under 17 PB63

Under 17: “Abbiamo raggiunto il risultato massimo al termine di una stagione che rappresenta soltanto il primo step di un progetto avviato di fatto l’estate scorsa. La scelta fatta all’epoca dalla società ha ripagato nel corso di tutti questi mesi. Ovviamente all’Interzona abbiamo avuto la conferma che ora bisogna lavorare per abbattere il gap con le società nazionali. Il nostro obiettivo è quello di poter competere nel giro di un paio d’anni anche fuori dalla Campania. A tutto questo, poi, va abbinato il lavoro svolto con il gruppo regionale che ha avuto la possibilità di giocare con continuità e di fare esperienza. Per qualcuno è stato anche il trampolino di lancio per il gruppo d’Eccellenza”.

Under 15: “E’ stato un anno di sacrificio per tutti i ragazzi. Questo perché in passato erano abituati a giocare nei vari campionati regionale, in questa stagione invece hanno avuto la possibilità di confrontarsi con delle realtà diverse che partecipano all’Eccellenza. In questo modo c’è stata la possibilità di capire in cosa bisogna migliorare e che il lavoro in palestra è alla base di tutto questo. Ovviamente sotto l’aspetto dei risultati il giudizio è negativo, ma sotto l’aspetto della crescita globale è davvero positivo. Un anno che in parole povere sarà da vantaggio in ottica futura”.

l'under 13 della PB63

l’under 13 della PB63

Under 14-13: “In entrambi i casi siamo molto soddisfatti, sia per i risultati che per la crescita dei gruppi. La 14 ha risposto positivamente tenendo conto che era un gruppo nuovo, stessa cosa per certi versi si può dire anche della 13 che si affacciava al campionato dopo la trafila nel minibasket. Arrivare tra le prime venti (novantadue erano le società ai nastri di partenza, ndr) e partecipare al girone delle finali regionali è un riscontro che gratifica il lavoro fatto nel corso dell’annata”.

Comments are closed.