Settore Giovanile: Intervista al responsabile Porfidia

BATTIPAGLIA. Si gode il primo posto dell’under 17 Eccellenza la PB63, un primo posto non atteso alla vigilia e che sta dimostrando la bontà del nuovo progetto realizzato l’estate scorsa. Mercoledì sera i ragazzi di coach Porfidia hanno battuto anche la Pol. Agropoli mantenendo così intatto il buon vantaggio sulle inseguitrici.

Proprio dal campionato under 17 inizia l’analisi del responsabile Raffaele Porfidia: “Sin dal primo momento ho sempre pensato che avremmo potuto fare bene, ed infatti una volta superate le difficoltà iniziali siamo andati sempre crescendo. Merito anche e soprattutto dei ragazzi che si allenano con grande impegno e predisposizione al sacrificio, ma naturalmente ora dobbiamo confermarci nelle prossime gare sapendo di avere un piccolo vantaggio in classifica da sfruttare. Ma non bisogna abbassare la guardia, del resto questo campionato è davvero equilibrato”.

Raffaele Porfidia

Raffaele Porfidia

Lo sguardo, poi, è dirottato sulle altre compagini giovanili: “L’under 17 Regionale sta raccogliendo quello che sta seminando, pur consapevoli che sono stati tolti dei ragazzi per aggregarli all’Eccellenza. In estate, infatti, abbiamo sempre detto a tutti che, se avessero dimostrato il loro valore, ci sarebbe stato spazio per loro anche nell’altro gruppo, e questo è accaduto a Cantarella, Stabile ed Amato – afferma coach Porfidia -. Per quanto riguarda, invece, l’under 15 sapevamo che questa per noi era una vera e propria sfida. Dispiace per la classifica, soprattutto perché diverse volte abbiamo sfiorato la vittoria, ma i miglioramenti dal girone di andata al girone di ritorno sono davvero evidenti. Questo deve servire, quindi, per il morale dei ragazzi. Infine ci sono i gruppi 14 e 13 dove, nonostante il buon numero di vittorie, non guardiamo minimamente alla classifica ma pensiamo esclusivamente alla crescita di due squadre che si sono ampliate nel corso dell’annata”.

Ma a tutto questo bisogna aggiungere anche le convocazioni di nove giocatori (Galardo, Bonaccorso, Longobardi, Santoro, Nastri, Spera, Di Biase, Barra, Carfora) in occasione dei vari raduni del Progetto Qualificazione Territoriale: “Credo che tutto ciò debba essere gratificante e motivo d’orgoglio per la società. Non bisogna neanche dimenticare che Daniele Serrelli, vice allenatore in prima squadra e nel settore giovanile, è uno dei tecnici in occasione di questi raduni. Ovviamente ora non bisogna fermarsi, bisogna bensì continuare a lavorare”.

Sabato, intanto, toccherà alla prima squadra scendere in campo: appuntamento alle 19:30 allo Zauli per sfidare il Secondigliano. Per capitan Ambrosano e compagni obiettivo trovare una vittoria che manca ormai da inizio stagione.

Comments are closed.