Solo sfiorata l’impresa a Lucca. Riga “Sono molto arrabbiato perché…”

Sirena finale al Pala Tagliate e non sai se disperarti per la grande occasione persa o se prendere il positivo di una trasferta insidiosa come quella di Lucca che ha messo in mostra una Techmania Battipaglia tutt’altro che impaurita dalla serie A1 (finisce 75-72).

Con Tunstull out per un problema alla caviglia, coach Riga si ritrova con Ngo Ndjock con tre falli a carico dopo appena due minuti e mezzo (bene al suo posto la debuttante Costa) e con il primo timeout speso poco dopo complice il canestro di Komplet che vale il 13-8 per la Gesam Gas Lucca. Ma la sospensione fa subito effetto con il 2+1 in penetrazione di Williams, poi Tagliamento con piedi per terra mette dentro la tripla del primo vantaggio campano (14-17). Un vantaggio che non smette di crescere complice il parziale di 3-17 realizzato in chiusura di frazione. Ad inizio secondo periodo la retina torna a muoversi subito con la “bomba” di capitan Orazzo (18-33), ma qui di fatto si spegne la luce in attacco e Lucca ne approfitta subito per realizzare un break di 13-0 (31-33) complice anche i numerosi secondi rimbalzi concessi dalla Techmania. Tuttavia la PB63Lady non demorde e chiude il primo tempo sul +5 grazie anche ad una tripla pesantissima della pugliese Tagliamento.bonasia - tagliamento - lady

Ma basta appena 1:07 del terzo quarto alla Gesam Gas per ribaltare il risultato con un parziale di 7-0. Sponda opposta Battipaglia non ha più le percentuali di avvio gara e deve convivere con i falli di Treffers e Bonasia. Ma il coraggio ospite è infinito, prima Williams e Ramò approfittano di un antisportivo fischiato a proprio favore per firmare il 61-60 a metà quarto, poi poco più tardi Orazzo buca la difesa toscana e realizza con il canestro del 71-70. Ma la grande occasione arriva a ventisei secondi dalla fine, palla in mano per cercare di fissare il punteggio sul 73 pari e rimandare tutto all’overtime. Ma la confusione prende il sopravvento e finisce con un pugno di mosche in mano e con un coach Riga: “Decisamente molto arrabbiatoafferma subito a fine gara il capoallenatore della Techmania -, non abbiamo la giusta concentrazione da parte delle nostre giocatrici. Nel timeout avevo chiesto di mettere in pratica uno schema ben preciso ed invece abbiamo fatto completamente l’opposto. E’ arrivato il momento che le nostre due lunghe Treffers e Ngo Ndjock ci diano qualcosa, la prima perché è la nostra terza straniera e la seconda perché è la giocatrice di maggior esperienza. Bisogna assolutamente cambiare rotta, ed intanto resta il grande rimpianto di non aver vinto a Lucca”.

GESAM GAS LUCCA-TECHMANIA BATTIPAGLIA 75-72 (16-25, 35-40, 57-54)

Gesam: Templari 2, Rossi 10, Reggiani 5, Milic 13, Crippa 12, Richter 2, Benicchi ne, Komplet 7, Ercoli ne, Pedersen 23. Coach: Diamanti

Techmania: Orazzo 7, Russo A. ne, Tagliamento 13, Bonasia 13, Ngo Ndjock 3, Williams 20, Treffers 4, Russo F. ne, Ramò 8, Costa 4. Coach: Riga

Arbitri: Costa-Bianchini-Restuccia.

Comments are closed.