Un sabato amaro per la Treofan. Porfidia “Gestione sbagliata”

Costa caro il supplementare alla Treofan Battipaglia, periodo nel quale il New Energy San Nicola Cedri rimette la testa avanti dopo aver rincorso per lunghi tratti. E lo fa nel momento più importante, portando a casa quello che più conta: i due punti in palio.

treofan - porfidiaPerché in effetti costa ancor più caro ai biancoarancio l’aver sperperato troppo facilmente il cospicuo vantaggio costruito con merito nel corso dell’incontro. Con Visconti out e con Guaccio nuovamente convocabile, la Treofan parte a ritmo ridotto ma senza lasciare tuttavia grosso spazio ai padroni di casa. Il -4 di fine primo periodo rimarrà un caso isolato. La musica, infatti, cambia dal decimo in poi. Il gioco nel pitturato offensivo del capitano Ambrosano fa la differenza, in difesa si lavora bene sulle bocche di fuoco casertane ed ecco che siamo sul +4. Vantaggio che lievita nel terzo quarto dove è l’attacco biancoarancio che continua a fare la differenza (toccato anche il +14). Qualcosa, però, si inceppa nell’ultima frazione, specie negli ultimi minuti. Ma a pesare, ed anche tanto, è l’ultimo possesso, quello nel quale Cedri trova l’1/2 ai liberi di Danilo D’Orta. 67 pari e tutto rinviato agli ultimi cinque minuti. Ormai si gioca punto a punto, o per meglio dire errore su errore. Tutta colpa della stanchezza e dei roster ridotti (fuori per falli Pagano, Santoro e Guaccio). Da una parte e dall’altra si smette di segnare, cosa che non fa nuovamente D’Orta in chiusura di tempo. Questa volta è un canestro dal perimetro che fa male, il play approfitta dell’amnesia difensiva e mette dentro la “bomba” del sorpasso.

A nulla servono alla Treofan i tre secondi finali per evitare la beffa: “Ci ritroviamo a parlare dei soliti errori, quelli che anche questa volta non ci hanno permesso di conquistare una vittoria che abbiamo solo sfioratoil punto di vista di Raffaele Porfidia -. Anche questa volta siamo stati incapaci di gestire con lucidità ed attenzione i momenti chiave dell’incontro, così come invece di pensare al bene della PB63 tendiamo a pensare al bene individuale”. Al Pala Ilario finisce 72 a 70.

NEW ENERGY CEDRI-TREOFAN BATTIPAGLIA 72-70 dts (14-10, 27-31, 47-54, 67-67)

Cedri: D’Orta Dr. 14, Della Peruta 5, D’Orta Dn 27, Tommasiello 11, Aldi 4, Russo 6, Avizzano 3, Gallo, Lerro. Coach: Falcombello

Treofan: Santoro 2, Fabiano 10, Ambrosano 27, Guaccio 5, Pagano 6, Carfora 4, Giorgi 4, Longobardi 9, Cucco, Amato ne, Pizzuti ne. Coach: Porfidia

Comments are closed.