Under 17: Porfidia “Sconfitte che aiutano a crescere”

BATTIPAGLIA. Domenica sera si è chiusa ufficialmente l’avventura dell’under 17 della PB63 alle Finali Interzonali. Un’avventura poco felice dal punto di vista dei risultati ma che, in ogni modo, è servita per la crescita di un gruppo cimentatosi per la prima volta con un appuntamento così importante.

under 17 PB63

under 17 PB63

All’esordio 86-64 contro Pistoia, poi 80-52 contro Cantù ed infine 101-48 contro la Reyer Venezia che ha chiuso al primo posto il raggruppamento. I titoli di coda sulla manifestazione li fa scorrere il capoallenatore Raffaele Porfidia con la sua disamina sulla tre giorni svolta in quel di Tolentino: “Sfortunatamente siamo capitati in un girone proibitivo, questo in pratica è l’unico vero rammarico. Detto ciò gli aspetti positivi sono, comunque, diversi. Abbiamo vissuto tre giorni di altissimo basket giovanile, abbiamo visto ridere per una vittoria e piangere per una sconfitta, ma abbiamo anche vissuto il sogno di potercela giocare contro i nostri avversari. In tutto questo siamo sicuramente cresciuti, e così termina un anno fantastico e nel quale nessuno si aspettava che potessimo raggiugere certi traguardi”.

Un anno che coach Porfidia ripercorre ringraziando tutte le componenti: “Un grazie iniziale alla proprietà per aver creduto in me, al prof Serrelli per la sua passione e competenza, al mio vice Daniele per essere stato al mio fianco alla ricerca delle soluzioni migliori, al dirigente Pompele per la sua presenza, al dottore Longobardi ed al fisioterapista Fasano per la cura che hanno avuto dei ragazzi ed anche a Mazzeo per averli preparati fisicamente. Si chiude una stagione che mi ha insegnato tanto, con l’augurio di essere riuscito a fare lo stesso con la squadra”.

Chiusa la stagione con l’under 17, ora lo staff tecnico della PB63 si concentrerà sui reclutamenti riservati ai ragazzi nati dal 1998 al 2002 e che si svolgeranno al Pala Zauli.

Comments are closed.