A2 Femminile. Sconfitta a testa alta per la O.ME.P.S. Givova Battipaglia

Al PalaZauli, nell’incontro valevole per la settima giornata del campionato di Serie A2 Femminile, Girone Sud, quarta sconfitta di fila per una O.ME.P.S. Givova Battipaglia che, però, apparsa nettamente più in palla rispetto alle più recenti uscite, esce dal campo a testa alta piegandosi solo nei minuti finali alla più quotata Techfind San Salvatore Basket Selargius che si impone con il punteggio di 49-55.

La cronaca.

Ottima la partenza di una O.ME.P.S. Givova Battipaglia che, sebbene priva di De Feo e Montiani, è scesa in campo con la voglia di riscattare le più recenti e poco brillanti prestazioni. Il 12-7 che matura nei primi 4 minuti (e che porta le firme di Potolicchio, Logoh e Gerostergiou) è molto eloquente in tal senso. Le ospiti, anch’esse reduci da un periodo complicato, reagiscono, però, immediatamente e prima, grazie a Ceccarelli (8 punti per lei nei primi 7 minuti di gioco), impattano (12-12 al 7’) per poi fare anche un deciso scatto in avanti (12-17 all’8’). Nella parte conclusiva nel primo quarto, c’è un solo canestro a smuovere il punteggio (quello di Battipaglia segnato da Feoli). Al 10’, Selargius è avanti di 3 (14-17).

Dopo un frizzante primo quarto, la seconda frazione è ancora più vibrante e il merito è di entrambe le squadre che stanno giocando in maniera più che apprezzabile. Le ospiti, trascinate, in questa fase, da Mura (3/3 dalla distanza per lei finora) provano la fuga, ma la O.ME.P.S. Givova (tra le cui fila sta ben comportandosi la giovanissima Milani, già a quota 7 punti) non sta a guardare, offrendo una prestazione innegabilmente caparbia. Al 15’, Selargius è avanti di 2 (25-27). Nell’ultima parte del primo tempo, sebbene l’intensità resti altissima, calano i canestri realizzati. A fare meglio, ora, sono le ospiti (con Cutrupi e Rosellini in evidenza) con la complicità, però, di una Battipaglia che, per la prima volta in serata, incappa in alcune ingenuità. Fortunatamente per le padrone di casa, però, ciò non compromette l’esito di una contesa che resta apertissima. All’intervallo lungo, le sarde sono avanti di 6 (29-35).     

Gli ingredienti che finora hanno caratterizzato il match contraddistinguono anche il terzo quarto: intensità ed equilibrio. La gara è davvero avvincente: Selargius prova ad ipotecare il successo sfruttando la fisicità di El Habbab e Cutrupi e le qualità balistiche di Rosellini e Ceccarelli portandosi anche sul +9 (33-42 al 26’). Ma Battipaglia, tutt’altro che arrendevole questa sera, resta pienamente in partita anche grazie alla prova di qualità offerta da una Milani che continua a fare cose pregevolissime. Al 30’, lo svantaggio della O.ME.P.S. Givova si è quasi dimezzato (-5, 38-43). 

La prima metà dell’ultimo quarto è da brividi. Battipaglia, grazie a Logoh e Potolicchio, si riporta per ben due volte sul -1 incendiando ulteriormente un già caldissimo Zauli (42-43 al 32’ e 47-48 al 34’), ma, ogni volta, viene ricacciata indietro da una Selargius sospinta da una Cutrupi in grande spolvero (47-52 al 35’). La O.ME.P.S. Givova, sebbene generosa, negli ultimi minuti non ne più e, tra la stanchezza, qualche ingenuità difensiva di troppo (vedi i tanti rimbalzi offensivi concessi alle ospiti) e tentativi dalla distanza che non hanno fortuna, è costretta ad una onorevolissima, ma pur sempre amara resa. Allo Zauli, è Selargius ad imporsi con il punteggio di 49-55.

 

 

Risultato finale 49-55 (14-17; 29-35; 38-43; 49-55)

 

Tabellino del match

O.ME.P.S. Givova Battipaglia

Logoh 6, Lombardi NE, Seka 6, Gerostergiou 6, Feoli 4, Potolicchio 13, Chiapperino NE, Dione, Susca, Spagnolo NE, Chiovato 2, Milani 12. Coach: Maslarinos.  

Techfind San Salvatore Basket Selargius   

Rosellini 5, El Habbab 4, Mura 11, Pandori 3, Pinna 5, Cutrupi 16, Valenti NE, Ceccarelli 11, Demetrio Blecic, Zitkova NE. Coach: Fioretto.

 

Ufficio Stampa Polisportiva Battipagliese

 

Comments are closed.