Coppa Campania di Serie D. Con un’esaltante rimonta, Battipaglia accede ai Quarti di Finale

Al PalaZauli, nell’incontro valevole per gli Ottavi di Finale, in gara secca, della Coppa Campania, splendida affermazione per la compagine di Serie D Maschile. I ragazzi di coach Cavallo, infatti, si producono in una esaltante rimonta e, scivolati anche a -19, si impongono di 5 sulla Polisportiva Matese centrando la qualificazione ai Quarti di Finale della competizione. Risultato Finale: 63-58.

La cronaca.

Partenza contratta (anche se non troppo negativa) per una Battipaglia che, forse un po’ emozionata, subisce la verve maggiore della compagine ospite, scesa in campo con meno pressione a livello mentale. Ecco perché, nonostante il buon inizio di Cucco e capitan Ambrosano, la Polisportiva Matese, nel primo quarto, riesce a mettere da parte un discreto margine, guidata da Cavalluzzo. Al 10’, gli ospiti sono avanti di 8 (14-22).

Nel secondo quarto, la forbice tra le due compagini cresce ulteriormente: questo perché, da una parte, Battipaglia fa fatica a scrollarsi di dosso la tensione dell’esordio casalingo (si fa sentire, in tal senso, la giovane età di molti dei ragazzi di coach Cavallo nonché l’assenza pesante di Kupchak), dall’altra, invece, la Polisportiva Matese, in gran fiducia, continua a segnare tanto e a subire pochissimi canestri. All’intervallo lungo, gli ospiti sono sul +17 (20-37).

Nel terzo quarto, però, inizia un’altra partita. Dagli spogliatoi della squadra di casa esce tutta un’altra Battipaglia: intensa, coraggiosa, concentrata. La Polisportiva Matese, sorpresa da questo improvviso cambio di inerzia, fa fatica a trovare le contromosse subendo il ritorno prepotente di una Battipaglia tenuta per mano da uno straordinario Ambrosano: è lui a trascinare i suoi compagni spingendoli a credere in una rimonta impensabile pochi minuti prima. Al 30’, i padroni di casa sono sul -5 (45-50).

L’ultimo quarto è entusiasmante. Lo Zauli, caldissimo, si esalta ed esalta i suoi ragazzi. Battipaglia è, oramai, un treno in corsa lanciatissimo. La Polisportiva Matese, ora anche stanca fisicamente, non riesce più ad essere bella ed efficace come lo era stata nel primo tempo. È ancora lui, Ambrosano, a segnare il canestro del sorpasso (53-52). Oltre a lui, meritano una menzione Guzzo, Volpe e Borgia. Ma, in una serata del genere, non c’è giocatore di coach Cavallo che non meriti applausi. Dopo il sorpasso, Battipaglia allunga di quel tanto che basta per non correre più alcun pericolo: la vittoria (per 63-58) e la qualificazione sono sue. Alla Polisportiva Matese (uscita dal campo a testa altissima) i complimenti per l’ottima prova disputata.

Risultato Finale: 63-58 (14-22; 20;37; 45-50; 63-58).

 

Tabellino del match

Polisportiva Battipagliese

Volpe 8, Bassano 2, Bisogno 2, Caccavo M. NE, Borgia 8, Ambrosano 25, Mastroberardino NE, Cucco 9, Greco, Caccavo A. NE, Guzzo 9, Orlando. Coach: Cavallo.

Polisportiva Matese

Cioppa NE, Ciardiello NE, Rossolino NE, Zappullo NE, Capoccia 2, Malera 5, Buontempo 8, Paterno 11, Cavalluzzo 14, Mataluna 12, Campanelli 2, Campanolli 4. Coach: Gagliardi.

 

Ufficio Stampa Polisportiva Battipagliese

Comments are closed.